esperti

Provo un forte blocco emotivo e un senso di inferiorità…

La mia domanda è rivolta al fatto che ho un forte blocco emotivo e senso di inferiorità. Talvolta riscontro deficit dell’attenzione e x timore del giudizio altrui non riesco a parlare di fronte ad altri. Apprendo molto il lato pratico ma ho notevoli difficoltà di memoria di quanto letto o studiato. Vorrei avere un consiglio x affrontare questo disagio che, ad oggi mi sta creando notevoli difficoltà.,

Cara Eleonora,
capiamo quanto sia difficile convivere con questo disagio e comprendiamo le difficoltà che ciò ti crea.
Gli aspetti emotivi sono collegati a quelli cognitivi e le funzioni di cui tu parli: attenzione, memoria, sono fortemente influenzate da come ci sentiamo.
Non ci dici molto della tua vita, non sappiamo se studi o lavori e se questi problemi li hai sempre riscontrati. Sono state difficoltà costanti nel tuo percorso scolastico?
Oppure sono frutto di una fase attuale della tua vita più complicata?
Non avendo molti dettagli proveremo a fare delle ipotesi.
Provando una mancanza di fiducia nelle proprie capacità ed il timore per il giudizio altrui è davvero molto difficile concentrarsi in un’ attività e portarla avanti con successo;
possiamo ipotizzare che esperienze pregresse negative nello studio o in altri campi ti abbiano condizionata negativamente e si sia creato una sorta di circolo negativo in cui le emozioni ti bloccano, non riesci a concentrarti o ricordare e così continui a provare un senso di inferiorità.
Questo sentimento spesso si crea nel momento delle prime esperienze di apertura al mondo esterno, come per esempio quello scolastico, per poi alimentarsi se non vi sono esperienze che in qualche modo lo contrastano; anche i legami affettivi con la famiglia influiscono sul bagaglio di emozioni con cui da grandi affrontiamo il mondo. Come è il rapporto con la tua famiglia?
Potrebbe forse esserti utile provare a capire da dove proviene quel blocco emotivo di cui tu parli.
Visto che la tua domanda riguarda un argomento molto importante e questo disagio ti crea grandi difficoltà potresti pensare di rivolgerti ad uno psicologo, in uno spazio libero da giudizi e protetto potresti capire qualcosa in più di te e cercare con il giusto tempo di liberarti dai tuoi timori e inibizioni, così da affrontare e vivere in modo più sereno.
Se vuoi dirci cosa ne pensi torna pure a scriverci.
Un caro saluto!,Eleonora, 29 anni,22-10-2015,disagio emotivo e/o psicologico