esperti

Sono i tubericoli di montgomery che compaiono anche nel periodo premestruale?…

Salve a tutti, ho già scritto precedentemente in questo sito e ho deciso di riscrivere data la vostra disponibilità e serietà nelle risposte. Come ho già scritto nel precedente post di circa un mese fa, sono molto ansiosa tanto da non aver mai avuto un rapporto completo con il mio ragazzo per paura di rimanere incinta. Spesso pratichiamo del petting ma anche questa pratica mi trasmette ansia tanto da non farmi vivere serenamente l’arrivo del ciclo, pur essendo certa che una volta eiaculato il mio ragazzo è sempre corso in bagno per pulirsi. Comincio ad avere dolori addirittura 10 giorni prima dell’arrivo del ciclo e il mio essere ipocondriaca mi fa sempre pensare al peggio. Ora la mia domanda è: quali e quanti sono i sintomi premestruali? Inoltre sono circa due mesi che prima dell’arrivo del ciclo abbia una piccola secrezione giallastra dal capezzolo destro e noto delle piccole protuberanze intorno a questo come se fossero dei brufoli. Possono essere tubericoli di montgomery che compaiono anche nel periodo premestruale? Chiedo scusa per essermi dilungata così tanto ma credo di non conoscere più il mio corpo dato i continui cambiamenti e problemini che non ho mai avuto (o semplicemente non ci ho mai fatto caso). Sperando in una vostra celere risposta, vi saluto cordialmente.,

Cara Laura,
hai fatto bene a scriverci se hai ancora dubbi e ti ringraziamo della fiducia.
Nel periodo di crescita il corpo cambia, si modifica e non sempre le emozioni collegate a questi cambiamenti sono positive, a volte si può provare imbarazzo, timore o orgoglio. Anche  lo sviluppo emotivo si deve adeguare alle nuove potenzialità che il corpo ti pone, come ad esempio quello di condividere momenti di intimità e di sessualità con il proprio partner. Queste dinamiche non possono essere forzate ma vanno ascoltate e comprese. Talvolta può capitare quindi che il corpo sia ineffetti predisposto e maturo per avere dei rapporti sessuali ma emotivamente ancora non si è pronti a condividere questa esperienza così intima e profonda. C’è bisogno di tempo, di ascolto e di pazienza. Ti può essere utile parlarne con il tuo partner o anche con qualcuno di tua fiducia che ti possa aiutare a riflettere su te stessa e sulle tue emozioni. Puoi provare a chiedere anche un colloquio al Consultorio più vicino a casa tua, dove nella piena riservatezza, potranno di persona, tranquillizzarti e fornirti le giuste informazioni, anche riguardo i tuoi timori sul piano emotivo-affettivo e medico.
Rispetto ai sintomi premestruali ogni donna vive in modo molto individuale queste manifestazione per cui è difficile darti una risposta univoca, sull’articolo che ti abbiamo linkato potrai trovare altre informazioni utili.
Ci racconti poi delle perdite dal seno, in questa sede non è possibile darti una risposta certa e precisa, ti suggeriamo di contattare la tua ginecologa di fiducia, che dopo  una visita accurata potrà darti risposte precise.
Speriamo di esserti stati di aiuto…
Facci sapere come va.
Un caro saluto!,Laura, 20 anni,12-11-2015,Disagio emotivo e/o psicologico