esperti

Argomento:

Un giorno ho pensato: ma sono davvero innamorata?…

Vi è mai capitato di leggere un libro ed, ad un certo punto, fissarsi su di un episodio (del tipo lei che lascia lui e non sa dove andare a vivere con la figlia avuta in comune da poco) che non le va a genio e di chiuderlo per sempre, semplicemente perché si è avvertito uno strano malessere?
Ecco cosa mi sta succedendo, e non è la prima volta: di chiudere la mia relazione di coppia (sana e felice sino al giorno prima di questo “evento”), con una bimba avuta con grande gioia non meno di un anno fa. E la cosa mi è accaduta dopo qualche giorno che ho smesso di allattare. Un giorno, dopo aver visto una serie di episodi di sex and the city con tutte quelle ragazze della mia età frivole e libere, ho pensato: ma sono veramente innamorata? Dove vado e cosa faccio se mi lascio con lui? Da quel momento il panico addosso, senza possibilità di scrollarmelo di dosso… Rimane ferma però in me la convinzione di amare questo uomo profondamente.
Mi è successo altre volte. Ad esempio prima di andare a vivere insieme a lui. Avevo atteso mesi prima che me lo chiedesse. Non attendevo altro. Poi, però, quando me lo ha chiesto, mi sono domandata: ma lo voglio davvero? Da allora una serie di problematiche, ripensamenti etc…Però in quel caso l’ho superata. Cioè, questa sensazione che avevo addosso e che mi impediva di vivere serenamente il rapporto, mi è passata e non me sono nemmeno accorta. Tanto e tal punto di fare una splendida figlia con lui…,

Cara Anonima,
crediamo che sia capitato a tutti di fermarsi un attimo, colpiti da un’immagine, da una canzone, da un profumo che toccano delle corde dell’anima e mettere in discussione tutto. Ogni scelta comporta una rinuncia, ma senza scelte diventa difficile andare avanti e costruire qualcosa d’importante.
Riguardo la tua situazione personale, c’è da dire, per tua stessa ammissione, che di fronte ai passi importanti della vita, ti è sempre venuto l’istinto di prendere un po’ le distanze!
Se ci aggiungiamo il periodo delicato del puerperio, momento intenso ma destabilizzante per la maggior parte delle donne, il resto vien da sè.
Quindi non devi preoccuparti più di tanto, questi momenti di sconforto e di debolezza fanno parte della tua umanità e ti aiuteranno a rafforzarti, per fortuna c’è qualcuno che ne parla! In fondo sei tu stessa che ti sei resa conto, dopo un iniziale dubbio, di amare profondamente l’uomo che hai vicino.
A presto e auguri per il tuo bebè!,Anonima,19-07-2012,Relazioni di coppia