esperti

Argomento:

Ho bisogno che mi aiutiate a capire una situazione difficile da superare…

Salve, vi contatto perché ho bisogno che mi aiutiate a capire una situazione perché sto avendo difficoltà a superarla.
Due anni fa mi sono lasciata con il mio ex, una storia durata 6 anni e ne sono uscita affranta perché l’ho lasciato dopo che si è comportato male (vi scrissi infatti 2 anni fa in merito).  In quel periodo conobbi un ragazzo. Si presentò a me dicendo che era interessato da molto in quanto è del mio paese e quindi mi aveva già notata. Io lo rifiutai, primo perché non era il mio tipo fisicamente e poi perché per me era trascorso troppo poco tempo, vista la mia situazione precedente. Dopo qualche mese, per purissimo caso, incontro questo ragazzo in una cerchia di amici che frequentavo. (Io studio fuori, quando sono tornata a casa ho rivisto questo ragazzo perché la mia amica frequentava un suo amico). Ovviamente è un puri caso quest’incontro. Piano piano iniziamo a parlare, a scambiarci delle chiacchiere perché uscivamo tutti quanti insieme. Però io ero sempre della mia idea e glielo feci sapere comunque. Col passare dei mesi, lui mi è stato sempre vicino, anche quando ero a km di distanza. Io gli ribadivo sempre che lo vedevo come un amico e che secondo me faceva bene ad allontanarsi perché io stavo male in quel momento per un’altra persona, ma lui niente, ha voluto starmi accanto. Mi era vicino telefonicamente e anche fisicamente, in quanto veniva a trovarmi, prendendosi un Bed and Breakfast in zona.. Anche per un caffè.Mi è stato accanto in varie situazioni. Ha fatto di tutto affinché io non stessi  male… Una volta mi hanno detto che il mio ex si era fidanzato e che su fb aveva spiattellato la foto (dopo 2 mesi  che ci eravamo lasciati.. Ribadisco che siamo stati 6 anni insieme) e non l’ho presa bene la notizia… Mi sono sentita male e lui in quel momento era li, accanto a me che mi consolava. consolava i miei pianti.. Gli dissi “Per favore, non lasciarmi questa notte.. Dormi con me”.. Lui all’inizio ha tentennato.. poi è rimasto… Per tutta la notte non ha fatto altro che consolarmi e abbracciarmi… Mentre mi ha vista tranquilla tra le sue braccia, lui pensava che io stessi dormendo, al che mi sussurra “Io ti amo, sto facendo tutto questo per te, perché ti amo, ti ho sempre amata ma tu non lo sapevi.. Era una vita che ti stavo aspettando”.. Nonostante il mio dolore, è stata la notte più bella trascorsa fino ad ora.. Abbiamo dormito insieme e non mi ha mai toccata… Dopo quel giorno promisi a me stessa e a lui che avrei dovuto superare questa delusione e che io volevo essere una ragazza nuova, anche perché avevo solo 24 anni. Piano piano mi sono legata a questo ragazzo, però non riuscivo mai a vedere oltre in quanto fisicamente non mi prendeva. Era diventato il mio confidente, il mio amico. Non riuscivo a staccarmi da lui.. Poi capita che durante il periodo estivo (che io trascorrevo più tempo nel mio paese) rivedo una persona del passato e siccome  mi sentivo libera in quanto avevo superato finalmente dopo mesi e mesi quel dolore e allora decido di frequentare una nuova persona (che ripeto, fa parte del mio passato ma non era nulla di che), in quanto lo vedevo anche attraente fisicamente. Ovviamente a quel mio amico ciò non ha fatto piacere, e da quel momento iniziano le discussioni, litigate miste a riappacificazioni perchè io non riuscivo affatto a stargli distante, mentre lui voleva allontanarsi poiché non sopportava questa situazione e mi aveva detto chiaramente che mi amava. Devo dire una cosa: prima che entrava questa persona del passato, tra me e questo mio amico c’è stato un avvicinamento fisico.. Ci scambiavamo molti abbracci e una volta che eravamo vicini, ci siamo baciati.. Man mano che eravamo sempre soli, siamo arrivati a fare anche de petting.. Io con lui stavo bene ma dopo stavo male. Gli dicevo chiaramente che tra noi poteva esserci solo amicizia. Queste vicende si sono ripetute molte volte, nonostante lui non mi prendesse fisicamente.. Ma non so cosa mi succedeva.. Sarà che iniziava a prendermi di testa… Ma in quel momento non pensavo a questo e i nostri avvicinamenti finirono quando frequentai l’altra persona. Di questa persona pian piano mi ero resa conto che mi piaceva fisicamente ma che mentalmente non mi attraeva molto..e se ne erano accorti tutti. Avevo paura in quel momento più di perdere quel mio amico.. La mia amica mi aveva chiesto se mi fossi innamorata di lui perché vedeva questo mio forte attaccamento e che non era normale come mi comportavo ma io  negavo.. Anche se negavo a me stessa che lui mi piaceva mentalmente e che se ho avuto attrazione da far del petting significa qualcosa..  a nessuno avevo raccontato tutto ciò, al che un giorno in discoteca lui mi provoca, perché arrabbiato, e ci baciamo sotto gli occhi della mia amica che non era poi tanto incredula in quanto già aveva capito che tra noi c’era intesa. Li gli dissi (anche perché avevo un po bevuto e poi perché quell’altra persona non era presente) che solo con lui provo emozioni forti e che attendevo da tanto questo momento. Solo che io come al solito, confusa, il giorno dopo dissi che è stato un errore… Per farla breve, nei mesi successivi ci siamo sempre sentiti quando ero in città a studiare e ci siamo sempre visti quando tornavo. Nel frattempo mi ero accorta di una cosa: io pensavo a lui continuamente. Mi mancava…Glielo confessai e lo confessai alla mia amica.. ma lui era vago.. mentre alla mia amica diceva che faceva cosi perché io con quell’altra persona non avevo ancora chiuso e che stava male per questa cosa.. Per essere ancora breve, io con quella persona chiusi,e lui era ancora più vago fino  a quando sparì con una scusa poco plausibile .. E sapete perché? perché da 8 mesi aveva un’altra donna… fissa… una donna divorziata con un figlio… entrambi hanno la stessa età… giuro che non  i ero mai accorta di nulla perché in quegli 8 mesi noi ci vedevamo e ci sentivamo… è vero che negli ultimi mesi era sfuggente, è vero che io in primis mi ero comportata male con lui ferendolo.. ma lui è stato scorretto,.. doveva chiudere la cosa dicendomi che amava un’altra donna e che era meglio chiuderla, ma non l’ha mai fatto. Ha approfittato di una nostra discussione  a marzo 2016 per andare via, senza darmi una spiegazione. E sapete come l’ho scoperto? Li ho scoperti insieme nella strada di casa mia perché lei è la mia vicina di casa… Terribile vero??? Per non parlare del fatto che l’ho saputo da lei che erano insieme da agosto 2015  perché mi aveva contattata su fb chiedendomi se lui mi aveva mai amata in quanto ha trovato dei messaggi scambiati con un suo amico ambigui, messaggi di novembre 2015, quindi durante i 3 mesi che stava con quella e che sentiva me. Io da gran signora non ho detto nulla, solo “se il tuo uomo è sincero, ti dice la realtà” e lui continuava a voler sapere. Io ho passato una estate 2016 di merda in quanto li vedevo nella strada di casa tutti i santi minuti e non potevo dire niente, fare niente!!!! Ho provato a chiarire con lui  prima di scoprire tutto ma lui non ha mai voluto perché è normale, era con quella…. Anche se quando ci incrociamo mi guarda… 🙁 Mi devo rassegnare….
Scusate per il monologo…

S., 26 anni


Cara S.,
ti ringraziamo per aver condiviso con noi la tua storia dolorosa ed immaginiamo che non deve essere stato facile ripercorrere tutte le emozioni vissute negli ultimi anni.
Purtroppo questa storia si colloca a ridosso di un’altra grande delusione: la conclusione della relazione precedente durata 6 anni, e quindi probabilmente ora stai cercando di elaborare entrambe le esperienze per poter andare avanti.
A volte è utile raccontare a qualcuno (non necessariamente ad un amico) quello che si è vissuto, perché nell’atto di narrare siamo portati a mettere insieme i pezzi cercando di dare un senso all’esperienza avuta. Infatti nella tua mail non vi è una domanda specifica ma semplicemente il racconto della tua articolata storia.
Speriamo che questo ripercorrere per tappe il tuo racconto ti abbia portato ad una maggiore consapevolezza di quello che è stato l’intero percorso.
Forse questa storia ha avuto un finale dal sapore amaro proprio perché rispecchia la confusione che in quest’ultimo periodo è dentro di te.
Dalle parole che ci hai scritto non emerge in maniera univoca il desiderio di avere un rapporto di coppia con questa persona ma piuttosto il bisogno di un supporto e di una vicinanza emotiva. Puoi chiederti se realmente eri pronta ad una relazione oppure se questa persona soddisfaceva un bisogno diverso legato più alla comprensione e all’accettazione di sé.
Ovviamente i nostri sono solo spunti di riflessione che  offriamo, conoscendo solo un piccolo frammento della tua vita.
Torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!