esperti

E’ la quarta notte che sogno le mie uniche amiche che sono lontane da me!…

Buongiorno! Sono una studentessa fuori sede e torno a casa 3 volte l’anno, inoltre in città sono seguita da uno psicoterapeuta che mi reputa solo troppo emotiva e senza alcun tipo di”corazza”, anche un po’ lunatica… la mia domanda è su sogni frequenti che faccio: è la quarta notte che sogno le mie uniche amiche che sono lontane da me! Per essere un sogno così assiduo non credo più sia un caso, il sogno a volte è confuso ma loro sono sempre positive, solari, di conforto e aiuto, mentre io perdo l’orientamento o oggetti importanti o non posso entrare nella loro macchina perché ho il cane( che è tutto per me) cosa che non accadrebbe nella realtà, mentre le distrazioni sono la mia quotidianità, e spesso sono sconfortata…parlo di sogni molto vividi, quindi mi sveglio un po’ turbata! Mi dareste una vostra interpretazione? Attendo notizie e vi ringrazio sempre dei vostri preziosi consigli!

Stella, 23 anni


Cara Stella,
come probabilmente ti avrà già accennato il tuo psicoterapeuta i sogni sono uno strumento molto utile per “entrare” nel mondo interiore di una persona, specialmente se inserito all’interno di un percorso di terapia.
C’è da dire che non esiste un’interpretazione universale e uguale per tutti, quando si cerca di dare un senso ad un sogno non si può prescindere dalla persona che lo sta raccontando. Di solito nei sogni cose e persone stanno per qualcos’altro, in particolare rappresentano “parti” della nostra interiorità e spesso vogliono dire qualcosa di noi. Sicuramente il sogno ricorrente porta la nostra attenzione su un nucleo profondo che deve essere ancora ben snocciolato.
In questa sede possiamo solo provare a spiegare il simbolismo di alcuni elementi presenti nel tuo racconto, ma non abbiamo molte informazioni sulla tua vita “reale” che ci permettano di contestualizzare meglio.

 Ad esempio nel sogno ci sono queste 4 tue amiche, ma non sappiamo nulla del tipo di rapporto che hai con loro. Un amico può rappresentare un legame stabile, una sicurezza, un accompagnamento, può rappresentare un parte di noi che spesso fatichiamo ad integrare ma può anche rappresentare un contrasto, un senso di mancanza, può essere percepito con un rivale, può essere un confronto acceso.
Quanta accettazione e confronto c’è tra le diverse  parti della nostra interiorità?..C’è qualcosa che hai perso, che hai sottovaluto, qualcosa che devi mettere a distanza? Che ruolo ha la fiducia, la possibilità di potersi fidare di sè o di affidarsi all’altro perdendo quindi il completo controllo della situazione?….
Ovviamente queste sono tutte suggestioni in base a quelle poche cose che ci hai scritto ma non sono assolutamente una interpretazione perchè come accennavamo prima i sogni è importante inserirli in un contesto più ampio della persona.

Sei fortunata ad avere uno spazio di terapia, questo ti permette infatti di affrontare con il terapeuta tutte le sfumature dei sogni, e siamo sicuri che lui conoscendo meglio i tuoi vissuti saprà come focalizzare l’attenzione su questi elementi ed aprire delle importanti riflessioni.
In terapia spesso emergono anche delle resistenze, non è sempre così facile mettersi in gioco, avvicinarsi a tematiche che potrebbero aprire ferite, meccanismi di difesi serrati. E chi ci garantisce che il terapeuta sia davvero quello giusto, che stia rispettando i miei tempi, che dica quello che spesso vogliono sentirci dire in quel momento. Così a volte capita di mettere alla prova il proprio terapeuta, è lecito ed anche se è difficile bisogna portare in terapia soprattutto le nostre perplessità perchè sono dettagli importanti per poter continuare a lavorare su se stessi e trovare nuove chiavi di lettura.

Un caro saluto!