esperti

Argomento:

Mi preoccupavo che gli altri vedendola con me pensassero che non fosse bella…

Buongiorno esperti,
dalla mia mail potete leggere la mia storia precedente, praticamente da tutti i miei pensieri c’era anche quello che la mia attuale ragazza non mi piacesse e che non fosse una ragazza poi così bella, però alla fine non riuscivo a staccarmi da lei e se non avevo questi pensieri io sentivo tutto il mio amore nei suoi confronti perché ero tranquillo.
Io non pensavo mi sarei innamorato di lei appena conosciuta perché come tutti gli uomini ognuno si fa un’immagine della propria donna ideale, comunque fatto sta che piano piano mi sono innamorato e questo fatto che non corrispondesse alla mia donna ideale contribuiva a crearmi pensieri, però alla fine non potevo stare lontano da lei.
Io poi sono una persona che bada molto al giudizio degli altri su di me, e mi preoccupavo che gli altri vedendola con me pensassero che non fosse una ragazza poi così bella e io avevo vergogna (sempre immaginandomi la situazione) però realmente non mi ero fatto problemi  quasi mai una volta che stavo con lei alla fine anche se a volte il pensiero di questo mi veniva.
Lunedì 31 ottobre 2016 stavo con lei e anche tornavo da un momento in cui io ero caduto di nuovo nelle ansie precedenti comunque mi stavo riprendendo e abbiamo passato una bella mattinata in intimità (coccole niente di più). Mentre eravamo seduti ad un tavolino di una pasticceria mangiando dolci vedo da lontano due ragazze che conosco che sono snob e pettegole e danno giudizi, vengo preso da un ansia fortissima e ho paura di quello che potevano pensare di me se ci vedevano insieme, e avevo vergogna e mi sono agitato tanto però poi facendo finta di niente mi sono alzato e le ho salutate. Non mi era mai successo, anzi ultimamente la stavo presentando ai miei amici.
Poi come sempre questo mi faceva stare male ma l’idea di lasciarla o che lei non mi piacesse mi faceva stare male e la rifiutavo infatti poi una volta calmo la coccolavo come faccio sempre per messaggi e guardando una foto fatta quella mattinata pensavo “ma com’è bella” perché penso che non lo è abbastanza e allontanavo quel pensiero. Perché poi più volte quando io ero tranquillo e non agitato quando la guardavo mi veniva da pensare che era bella. Vorrei chiedervi una mano per favore aiutatemi vorrei riuscire a vivere la mia storia con tranquillità con lei senza tutti sti pensieri perché poi a lei ci tengo infatti gliel’ho detto perché io non voglio nascondergli niente,aspetto con ansia una vostra risposta,cordiali saluti
Pio, 18 anni

Caro Pio,
se hai ancora dubbi sulla situazione che stai vivendo con la tua ragazza hai fatto bene a riscrivere di nuovo e chiedere consiglio.
Da quanto ci racconti ci sembra di capire che la ragazza che hai incontrato è una persona che emotivamente ti coinvolge, racconti che passi dei bei momenti con lei e riesci a parlare liberamente di quello che senti, tutto questo è molto importante in una relazione. A 18 anni è comprensibile che il giudizio degli altri sia un fattore che ci influenzi, ti stai affacciando alla vita sociale e si sente il bisogno di essere parte di un gruppo, ma essere maturi significa anche riuscire a mediare tra i giudizi degli altri e le valutazione personali.
Ovvero con il tempo e con l’esperienza si impara a comprendere che gli altri a prima vista danno giudizi superficiali che non costano nè tempo nè fatica. Invece quando si inizia una relazione con un’altra persona ci si mette in gioco profondamente e si va oltre la superficialità delle cose. Tu stesso scrivi che la tua attuale ragazza inizialmente non ti aveva colpito, ma sei rimasto con la mentalità aperta e così hai avuto modo di conoscere più profondamente la ragazza e pian piano hai potuto apprezzare tutto quello di positivo che lei ha da offrire. Forse pure gli altri non vedranno a prima vista tutta la sua bellezza, ma se sono persone aperte e non superficiali potranno scoprire la stessa bellezza che ora stai imparando a vedere in lei. Una famosa frase del bel libro “Il piccolo principe” recita così: “Non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi” (Antoine de Saint-Exupéry).
Ci sembra importante che tu faccia chiarezza dentro di te, rispetto alle priorità da dare alla tua vita: è più importante il giudizio degli altri o la tua esperienza personale?; e anche riflettere su quello che vuoi dalla tua relazione, cosa cerchi da una fidanzata?
In questo modo potrai essere tranquillo nel presentare la tua donna ai tuoi amici, potrai vivere la tua storia in modo autentico non tradendo nè i tuoi sentimenti nè quelli della ragazza.
Speriamo di averti dato degli spunti di riflessione utili.
Un caro saluto!