esperti

Argomento:

Come mai non ho un ciclo più abbondante ma solo queste perdite che mi durano circa 8 giorni?…

Buonasera, sono una ragazza di 25 anni di corporatura esile (1.60 per 47 kg), da sempre molto magrolina, non ho mai subito variazioni di peso improvvise, che dopo 3 anni e mezzo di assunzione della pillola ha deciso di smetterla. Ad aprile ho smesso l’assunzione e per i primi due mesi non ho avuto il ciclo ed ora da 3 mesi a questa parte al posto del ciclo ho una volta al mese delle perdite, molto scarse (non richiedono assorbente ma salvaslip) che si presentano regolari (più o meno negli stessi giorni del mese precedente e con dolori simili a quelli del ciclo anche se non avverto tensione al seno, cosa che prima dell’assunzione della pillola sentivo) che noto soprattutto quando dopo aver urinato passo la carta igienica. come mai non ho un ciclo più abbondante ma solo queste perdite che mi durano circa 8-1 giorni (anche se i primi giorni sono scarsissime e rosee e tendono a diventare poi marroncine cn delle striature color sangue)?… mi devo preoccupare? sono perdite o sono il mio ciclo? è OVVIO CHE data la scarsità siano segno di un ciclo anovulatorio? premetto che andrò al più presto ad effettuare visita ginecologica. cordiali saluti.,

Cara Anonima,
le perdite che hai sono molto probabilmente riconducibili al ciclo, vista la periodicità e i sintomi con cui si presentano.
Le cause di un ciclo poco abbondante possono essere diverse. In genere l’interruzione della pillola, e quindi le variazioni ormonali che questo comporta, possono causare iniziali irregolarità sia nella durata che nel flusso delle mestruazioni. E’ anche vero che un basso peso corporeo, (nello specifico un rapporto sbilanciato tra massa magra e massa grassa), un’insufficienza di ferro nel sangue o un’alimentazione inadeguata possono essere altre posssibili cause di un ciclo come quello che tu ci descrivi. Ognuna di queste possibili cause non deve farti preoccupare eccessivamente, ma siamo d’accordo con te che una visita ginecologica sia opportuna, per fare degli esami di controllo in base ai quali il tuo ginecologo valuterà se e come intervenire.
Saluti!,Anonima, 25 anni,06-09-2010,Corpo e salute,ciclo mestruale