esperti

Argomento:

Con tante ragazze che ci sono che potrebbero apprezzarmi senza difficoltà devo fermare la mia vita per una famiglia inadatta ad accettarmi ora?…

Siete davvero dei grandi!! Perchè siete molto chiari e vi prendete cura di ciò che mi succede, anche se sarebbe più semplice ignorarmi. Vi ringrazio di questa forza di volontà che avete e perchè aiutate la vita della gente a essere migliore, aiutando nel piccolo anche il mondo a essere migliore. Neanche gli amici che conosco da tanto tempo hanno capito così bene la situazione e con così poche parole hanno saputo esprimere tanto chiaramente una risposta perfetta!
In questa storia con la mia ex, da un lato mi chiedo: con tante ragazze che ci sono che potrebbero apprezzarmi senza difficoltà devo fermare la mia vita per una famiglia inadatta ad accettarmi ora? Dall’altra penso: tanto persone che non sbagliano non esistono, bisogna comunque trovare compromessi accettare i difetti, e perdonare gli sbagli, quindi una ragazza vale l’altra, l’importante è che ci sia attrazione fisica, che sia attratta dal mio modo di essere mieloso e attaccato, e che si senta e mi faccia sentire felice quando semplicemente stiamo vicini. Lei ha o aveva all’incirca quello che cerco, l’ostacolo era sua madre che è autoritaria con tutti. La decisione della madre non si discuteva l’ultima parola ce l’aveva lei. Altrimenti saremmo stati davvero troppo felici insieme, era un sogno.
Rassegnarmi significa andare contro ciò che sono. Per fortuna ho una mente molto flessibile, anche se occorre tempo per rifare ordine. Ora se la taglio fuori per sempre, per non soffrire non mi resta che tirare su anche a me un muro solido, aggrappandomi ai motivi che mi avete aiutato a tirar fuori. Se dovesse riavvicinarsi a quel punto l’esperienza avuta non mi darebbe più modo di legare con lei, questo mi dispiace ora. L’aiuto che mi avete dato è stato grande e una cosa un po’ strana che penso volevo dirvela per sapere cosa ne pensate. Da un lato reagire così quella sera per me è stato un guadagno perchè ho scoperto cose che mi nascondeva e che mai avrei pensato di lei e di sua madre, ma più che altro ho avuto la dimostrazione di quanto e come l’attaccamento, la forza di volontà e i suoi ragionamenti nei miei confronti da parte sua non erano così forti come mi diceva. Come si dice ogni cosa ha i suoi lati positivi.
Volevo anche aggiornarvi su quello che è successo stasera: ho tanta rabbia perchè ha non solo un comportamento infantile, ma aspro e pieno di vendetta nei miei confronti. E’ venuta la nonna a ballare nel locale dove lavoro. Senza parlare mi ha dato una lettera dove c’era la scheda di memoria che gli avevo mandato 2giorni prima delle rose tutta tagliuzzata. Non c’era motivo di continuare a fare ste cose, comunque c’era anche una lettera con scritto grosso col pennarello nero:"non ti amo più lasciami in pace la nostra storia d’amore è andata in frantumi proprio come questa scheda qui". Io ho preso la lettera, sono andato al tavolo della nonna e gliel’ho appoggiata lì senza aggiungere commenti. Il mio gesto voleva significare: non mi interessano queste bambinate, gliele vai a fare a qualcun’altro. Avrei dovuto dirgli alla nonna che per cortesia, visto che non gioco ma lavoro in quel locale, di non comunicare lì nelle mie ore di lavoro, perchè poi rischio anche il posto, come stava succedendo.
Queste cose mi hanno fatto capire la meschinità di queste persone. Ora mi chiedo se reagissi con il fuoco che ho dentro e senza cervello sarei vigliacco e meschino. Dovrei scendere dal palco e dirgli che se non vuole avere niente a che fare con me di non venire proprio sotto la mia postazione di lavoro. Ho rabbia perchè oltre a non aver reagito stasera non posso neanche impedirgli di continuare a farmi salire ancora di più la rabbia. Ho capito che lei aspetta un gesto orribile da me per farmi passare guai, vorrebbe vendicarsi, avere soddisfazione nel vedermi disperato che più non si può. Ma in fin dei conti l’orgoglio so metterlo da parte e faccio spazio alla logica. Il suo cuore non prova quello che ha provato per un periodo di tempo, beh non è la fine del mondo, ma un pò di umanità ci vuole per chi ha amato e condiviso tutto, corpo anima in tutti i modi e tutti i giorni per un anno. Il giorno prima voleva un figlio da me, sposarsi e il giorno dopo che si è lasciata ha cominciato a comportarsi così. Non provo odio perchè non c’è motivo di odiare chi si ama o chi si ha amato. Io nonostante il suo comportamento, so quanto era dolce con me, quindi so quanto sa dare. Purtroppo il suo cervello non funziona così. Che ne dite voi? Ho sbagliato troppo e me lo merito?E’ giusto il suo comportamento nei miei confronti? Dovrei pensarla diversamente da come la penso? Sono anch’io un bambino immaturo come lei? Non capisco se sono giusto sbagliato, se devo cambiare o no… Aiutatemi voi per favore. Cosa ne pensate di me e di questi forse troppo strani ragionamenti? Mi sa che un po di paranoia c’è, ma mi sento confuso. un saluto grande a tutti voi che mi state aiutando. Ringrazio sempre tutti perchè anche con gli altri fate un ottimo lavoro. Aspetto la vostra risposta.

,

Caro Alessandro,
grazie per le parole gentili e per la stima che hai nei nostri confronti. Noi siamo qui per accogliere i vostri sfoghi e le vostre richieste, e aiutarvi laddove possibile.
Siamo contenti che inizi a guardare ciò che è accaduto da più punti di vista e a cogliere anche gli aspetti positivi di questa vicenda, che sicuramente ha messo in luce degli aspetti molto importanti che ti hanno consentito di guardare alla vostra relazione e a tutto ciò che ci girava intorno in modo più consapevole.
Ciò che è accaduto con la nonna della tua ex nel locale dove lavori, è stato un gesto decisamente provocatorio e capiamo quanto ti abbia fatto arrabbiare. Speriamo che non si verifichino più episodi del genere, ma se dovessero accadere forse sarebbe opportuno che, quando hai finito di lavorare, con educazione dici chiaramente che non possono agire mettendo a rischio il tuo lavoro e se vogliono comunicarti qualcosa devono farlo fuori dall’orario di lavoro, quando puoi rispondere adeguatamente.
Fai bene a non cedere alle loro provocazioni e a non farti sopraffare dall’orgoglio e dalla rabbia, altrimenti rischi di fare il loro "gioco" e di ritrovarti in difficoltà ingiustamente.
Anche se hai commesso degli errori, questo non giustifica vendette e mancanze di rispetto esagerate. Se vuoi dimostrare le risorse e la maturità che pensiamo tu abbia, devi riuscire a gestire il più possibile le tue reazioni, pensando che questo tipo di provocazioni non meritano altro che indifferenza. Nel caso in cui, invece, la tua ex cercasse un confronto costruttivo le cose sarebbero diverse, e magari lì sarebbe utile ammettere e riflettere ognuno sui propri errori, ma non ci sembra che ci sia ancora spazio per questo.
Ribadiamo che, secondo noi, in queste situazioni gli errori si commettono da entrambe le parti e la ricerca di un colpevole o di un comportamento più giusto rispetto ad un altro non è utile per nessuno.
Continua a guardarti intorno, seguendo le cose che ti piace fare, e magari troverai persone che condividono i tuoi interessi e con cui hai diverse cose in comune che possono avvicinarvi.
Puoi contare sempre sul fatto che non ignoreremo mai le tue e-mail e cercheremo di aiutarti per quanto c’è possibile!
Cari saluti!,Alessandro, 27 anni,28-10-2008,Relazioni di coppia