esperti

Avrei delle domande rispetto alla professione di insegnante di sostegno…

Buon giorno,
sono una ragazza Laureata in Psicologia dello Sviluppo (3+2) e tra qualche mese farò l’esame di stato per l’abilitazione come psicologa.
Avrei delle domande rispetto alla professione di insegnante di sostegno.
So che stanno uscendo nuove leggi, ma so anche che si è in grave carenza di insegnanti di sostegno, sopratutto per le gravi disabilità.
Data l’attuale condizione sociale e legislativa in merito, vorrei capire: vi sono dei  corsi che anche noi psicologi possiamo fare per diventare insegnanti di sostegno? Qualora ci fossero, come si fa ad accedervi?
Grazie

Laura, 24 anni


Cara Laura,
ad oggi per poter diventare insegnante di sostegno è necessario avere determinati prerequisiti, quindi un determinato tipo di formazione:

  • Laurea in Scienze delle formazione primaria (per la scuola dell’Infanzia e primaria);
  • SSIS (per la scuola secondaria);
  • COBASLID (per la scuola secondaria);
  • diplomi accademici di II livello rilasciati dalle istituzioni AFAM per l’insegnamento dell’Educazione musicale o dello Strumento;
  • diploma di Didattica della Musica (Legge 268/2002);
  • concorsi per titoli ed esami indetti antecedentemente al DDG 82/2012;
  • concorso per titoli ed esami indetto con DDG 82/2012 (esclusivamente all’atto della costituzione del rapporto di lavoro);
  • sessioni riservate di abilitazione (D.M. 85/2005, D.M. 21/2005, D.M. 100/2004; O.M. 153/1999, O.M. 33/2000, O.M. 3/2001, ecc.);
  • titoli professionali conseguiti all’estero e riconosciuti abilitanti all’insegnamento con apposito Decreto del Ministro dell’Istruzione;
  • TFA;
  • PAS;
  • diploma magistrale, diploma triennale di scuola magistrale ovvero titoli sperimentali ad esso equiparati e conseguiti entro l’a.s. 2001/02.

Dopodichè è necessario accedere, tramite bando, al Tirocinio Formativo Attivo (TFA),  della durata massima di 8 mesi, durante il quale l’aspirante insegnante di sostegno consegue 60 CFU.
Ciò è valido fino al 2019, momento in cui entrerà in rigore la riforma che prevede un concorso di accesso, ma, tornando a te, temiamo che la laurea in psicologia non sia sufficiente per intraprendere tale percorso.
Ci dispiace, ti auguriamo di raggiungere i tuoi obiettivi e di realizzare il tuo sogno lavorativo.
Un caro saluto!