esperti

Ho il seno molto piccolo e questo mi causa problemi psicologici e relazionali importanti…

Buongiorno, mi chiamo Lucia ,
ho il seno molto piccolo e questo mi causa problemi psicologici e relazionali importanti.
Pensavo che cominciando a prendere la pillola anticoncezionale questa situazione sarebbe un po’ cambiata.
Invece nulla..anzi..avevo una splendida pelle del viso, ma da quando prendo la pillola si è sciupata.
Pensavo che la pillola oltre che ingrandire un po’ il seno facesse migliorare la pelle ,
ma non credevo me la rovinasse addirittura!
Prendo la Loette e ho pensato che magari dovrei solo cambiare tipo di pillola?
Quale pillola posso prendere per ingrandire un po’ il seno?
Grazie mille
Cordiali saluti
,

Cara Lucia,
capiamo la tua preoccupazione relativa al seno, il corpo asssume un ruolo centrale nella vita di una giovane donna, perchè spesso è il biglietto da visita per presentarsi al mondo.
Lo diventa ancor di più in una società in cui l’immagine fa da padrona e i mezzi di comunicazione, così rapidi e immediati, spesso tagliano fuori la relazione e la conoscenza a favore dell’apparenza.
Detto ciò, non possiamo colludere con i dettami estetici e t’invitiamo ad andare oltre. Sicuramente dietro il baluardo del seno piccolo c’è dell’altro: è possibile che i problemi psicologici  e la difficoltà nelle relazioni interpersonali di cui parli siano legate ad un’insicurezza ben più profonda che non può risolversi con l’aumento del seno.
Ci dispiace disattenderti, ma la pillola è un medicinale e viene usato, oltre che come metodo contaccettivo, anche per risolvere problemi di irregolarità relative al ciclo e per ridurre l’incidenza e l’irregolarità dell’acne. A volte può dare, come effetto collaterale, una certa tensione mammaria, ma non sempre. Riguardo all’aumento di acne, purtroppo non si può prescindere dalle differenze individuali, ogni corpo può regire all’apporto ormonale in modo diverso.
Detto ciò, ti consigliamo vivamente di rivolgerti al ginecologo che ti ha in cura e parlare con lui degli effetti che la pillola ti sta portando e valutare insieme se interromperla o cambiarla.
Infine, è importante che tu faccia un lavoro introspettivo per superare la tue incertezze e migliore la qualità delle tua vita, magari iniziando con delle consulenze di supporto. Prova a parlarne con i tuoi genitori o con qualcuno di cui ti fidi e, se non sai a chi rivolgerti, puoi andare al Consultorio della tua zona.
Noi restiamo a tua disposizione qualora volessi continuare a scriverci di te.
Saluti affettuosi!,Lucia,02-05-2011,Disagio emotivo e/o psicologico,corpo