esperti

Ora intendo riprendere gli studi rientrando nel mio vecchio ordinamento ma mi hanno detto che sono decaduta come studente…

Salve sono Floriana,
sono stata regolarmente iscritta alla facoltà di sociologia sino al 2001 e in quello stesso anno avevo sostenuto l’ultimo esame.
Nel novembre 2001 ho richiesto ed ottenuto dalla segreteria di facoltà il congelamento della mia carriera per poter conseguire un altro titolo accademico, presso altro ateneo, frequentando un corso universitario della durata di 3 anni. Nel maggio 2004 ho conseguito il titolo accademico per il quale avevo ottenuto il congelamento degli studi di sociologia, ma non ho effettuato un’immediata riapertura della mia carriera presso la segreteria nel novembre 2004 poiché ero in stato interessante e sopraggiunsero oggettive difficoltà.
Ora intendo riprendere gli studi rientrando nel mio vecchio ordinamento ma mi hanno detto che sono decaduta come studente poiché ho sostenuto il mio ultimo esame nel 2001 e da allora sono intercorsi 9 anni quindi uno in più rispetto a quelli previsti per la decadenza dalla posizione di studente.
Se tenessero conto della mia istanza di congelamento, peraltro approvata e timbrata dalla segreteria di facoltà, io sarei coperta sino al 2004, poiché in quel triennio sostenevo esami presso la scuola di specializzazione di cui sopra e, di conseguenza dal maggio 2004 non sarebbero ancora trascorsi i famosi 8 anni che determinano la decadenza dagli studi per esami non sostenuti, bensì solo 6 anni.
Ribadisco che nel manifesto degli studi, fermorestando la validità del congelamento, che garantisce l’esonero dal pagamento di tasse e contributi, per la sola durata dell’altro corso accademico in questione, si recita : … alla ripresa della carriera lo studente deve ecc…. ma non si esplicita alcun termine o scadenza entro cui effettuare la ripresa stessa degli studi.
PERTANTO MI CHIEDO:
– PERCHE? NON TENGONO CONTO DEL PERIODO DI CONGELAMENTO; DA LORO STESSI APPROVATO E SOTTOSCRITTO?
– Cosa posso fare per rivendicare il mio diritto allo studio ed al rientro sul vecchio ordinamento per il quale avevo effettuato l’immatricolazione?
– A chi posso rivolgermi?
– Avrebbe ragion d’essere un ricorso?
Grazie per l’attenzione e la disponibilità.,

Cara Floriana,
all’interno del Manifesto degli Studi 2009/2010 dell’Università di Roma La Sapienza, all’articolo 23, viene spiegato che:
“Lo studente iscritto ad un corso di studio può chiedere di “congelare” la propria carriera ed iscriversi ad un corso di studio di diverso livello e classe, purché abbia i requisiti necessari per accedervi. La durata del congelamento è pari al tempo necessario al conseguimento del nuovo titolo di studio. Alla ripresa della carriera lo studente deve recarsi in Segreteria e presentare domanda in carta semplice per riattivare la carriera, allegando ad essa la certificazione relativa al titolo conseguito o, in alternativa, copia della rinuncia all’altro corso. Per la riattivazione della carriera non è dovuto alcun versamento.”
In base a questa normativa ci sembra di capire che il congelamento fosse valido fino alla fine della conclusione del nuovo corso di studi intrapreso e che avresti dovuto iscriverti subito per non perdere gli esami del corso precedente. Non avendo effettuto la nuova iscrizione, hanno calcolato che il tuo ultimo esame in quella facoltà è stato fatto nel 2001, quindi più di 9 anni prima.
Ad ogni modo, ti consigliamo d’informarti alla segreteria della tua facoltà e approfondire la questione, sicuramente sapranno darti risposte più attendibili. Nel caso in cui in segreteria non sappiano darti informazioni più approfondite, tieni presente che ogni regione ha un ente per il diritto allo studio, che sicuramente potrà darti consigli più specifici.
Facci sapere come rocedono le cose; speriamo vivamente che riuscirai a superare la coltre burocratica, non mollare!,Floriana,10-09-2010,Info varie ed eventuali,università