esperti

Posso mantenere il mio medico curante anche se è in altro comune?…

Scusate non so se sono nell’area giusta…Volevo chiedere: ho cambiato comune da poco posso mantenere, per diritto, il mio medico curante anche se è in altro comune?grazie attendo risposta.
,Caro Matteo,
la residenza è il presupposto essenziale per l’iscrizione degli assistiti negli elenchi delle ASL e per l’assegnazione del medico di medicina generale.
Chi non ha la residenza ha diritto ad eventuali analisi gratuite, ma deve pagare la visita del medico di base. Il cambio di residenza dell’assistito, anche temporaneo, comporta la revoca automatica del medico di famiglia da parte della ASL.
In alcuni casi è consentito scegliere un medico anche al di fuori del comune di residenza, anche se a tempo determinato (da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 1 anno). E’ il caso delle seguenti categorie di cittadini:
– lavoratori stagionali qualora il periodo di attività non sia superiore a 3 mesi;
– insegnanti con incarichi di durata superiore a 3 mesi;
– soggiornanti per comprovati motivi di salute;
– lavoratori distaccati con contratto di lavoro di durata superiore a 3 mesi e loro familiari;
– militari di carriera e loro familiari;
– dipendenti pubblici e privati inviati in missione in una località diversa da quella di residenza per oltre 3 mesi, e loro familiari;
– cittadini che possono rimanere iscritti nell’anagrafe del comune da cui provengono ai sensi dell’ DPR 31.1.58 n.136 (militari di leva, studenti, religiosi, ricoverati in istituti di cura, condannati).
La scelta e la revoca del medico di base si possono effettuare presso gli uffici delle sedi ASL di ogni comune presso gli sportelli del C.U.P.
Speriamo di averti dato le informazioni che ti servivano. Per qualsiasi chiarimento puoi tornare a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!
,Matteo,01-09-2011,Info varie ed eventuali,medico di base