Maturità, il racconto degli ex. Panariello: “La creatività salverà il mondo”

Roma  – “Io tuttora non credo di essere maturo, quindi se mi chiedi qual è stata la mia maturità o se mi hanno tolto il dente del giudizio, non avendolo mai avuto giudizio, non ti saprei dire. La maturità è una cosa che ancora devo raggiungere…”.

Così Giorgio Panariello ai microfoni dell’Agenzia Dire per lo speciale ”Maturità” curato da Diregiovani.
“E’ chiaro – aggiunge l’anchorman toscano – che questi ragazzi si aprono al mondo, ma avranno bisogno di sviluppare un po’ di più anche le loro capacità creative. La creatività è quella che salverà il mondo, bisognerà mettersi a creare, perché chi sta salvando il mondo sono i grandi creativi”.

Da qui la conclusione: “Ecco, c’è bisogno di fare uno sforzo in più, oltre allo studio”.