mondoscuola

Agricoltura e archeologia, ecco ‘Nutri la mente, nutri il corpo’

Roma – Il rapporto tra agricoltura, alimentazione e archeologia sara’ l’argomento dell’iniziativa ‘Nutri la mente, nutri il corpo’, la manifestazione culturale degli istituti tecnici agrari e istituti professionali per l’agricoltura e l’ambiente che si terra’ dal 24 al 27 ottobre al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, a Roma.

Promosso dalla Rete Re.N.Is.A, l’appuntamento ripercorrera’ l’evoluzione del gusto a partire dall’antichita’, con particolare attenzione al periodo etrusco. L’inaugurazione e’ prevista martedi’ 24 con l’apertura dei lavori e il convegno “Alimentazione e archeologia: dall’orto etrusco alle bonifiche laziali” al quale prenderanno parte – tra gli altri – Gildo de Angelis, direttore dell’Usr Lazio, Patrizia Marini, presidente della Rete Renisa, studenti e professori degli istituti coinvolti e docenti universitari.

Al termine verra’ organizzata una degustazione dei prodotti delle scuole, che seguira’ la storia e l’evoluzione del gusto. Il convegno “Innovazione tecnologica e agricoltura di precisione” e’ il titolo dell’incontro previsto il 25 ottobre, mentre il 26 ottobre si parlera’ di “Paesaggio agricolo e salvaguardia del territorio: allevamenti biologici e sostenibili”.

L’iniziativa si concludera’ il 27 ottobre con il convegno “Internazionalizzazione nel settore agroalimentare, rapporti con le imprese e ASL, agricoltura Sociale”. La manifestazione sara’ aperta tutti i giorni dalle 10 alle 16.30 e sara’ possibile visitare l’orto, il giardino e il vigneto rievocativo del periodo etrusco e greco romano realizzati dagli studenti delle scuole coinvolte.