mondoscuola

Alternanza? Per gli studenti ci vogliono percorsi coerenti con l’indirizzo di studio

ROMA – Studenti curatori, autori e comunicatori di opere d’arte. E’ l’alternanza scuola-lavoro targata Maxxi di una ventina di studenti dell’istituto paritario ‘Piccole ancelle del Sacro Cuore’ e dell’associazione ‘Pianeta Studio’ di Roma, che hanno visitato gli spazi espositivi di via Guido Reni, incontrato fotografi e videomaker, imparato a gestire un discorso pubblico, per poi mettersi concretamente a lavoro su un progetto. Gli studenti, grazie all’esperienza nel museo delle arti del XXI secolo della capitale, sono diventati per qualche giorno giovani professionisti della cultura: hanno selezionato cinque opere del MAXXI, scattato alcune foto e creato contenuti che faranno parte del lavoro finale, che sarà pubblicato sul blog artwork.maxxi.art. Grazie alla collaborazione con l’agenzia Dire gli studenti hanno raccontato questa ed altre esperienze di alternanza, evidenziando aspetti positivi del progetto di punta della ‘Buona scuola’ e aspetti che invece sono da rivedere. Uno fra tutti, la coerenza tra esperienze di alternanza e indirizzo di studio.

Qui le loro videointerviste: