mondoscuola

Basta compiti: costituita la rete nazionale

ROMA – Basta compiti è la nuova Rete nazionale composta da Dirigenti e docenti a Compiti Zero. Il Gruppo – costituito venerdì 19 e sabato 20 gennaio a Jesi – si è riunito durante il Convegno ‘Basta Compiti, non è così che si impara’ organizzato dal fondatore del movimento Maurizio Parodi.

L’incontro si è tenuto presso l’IIS Pieralisi di Jesi, diretto da Francesco Savore. “Un professore a compiti zero – spiega alla Dire la docente Anna Carone – è un docente che applica strategie e metodologie varie e comprovate affinché i propri alunni possano apprendere serenamente, divertendosi, rispettando i tempi e le caratteristiche individuali di ciascuno senza imporre inutile e ulteriore lavoro a casa”.

 

“È provato da studi scientifici che un’iperstimolazione dell’apprendimento porta a una minor resa in termini di qualità dell’apprendimento stesso, mentre nessuno studio ha finora dimostrato l’utilità dei compiti a casa, usanza tipica prettamente della scuola italiana” aggiunge Carone.

Secondo la docente “i compiti a casa sono inutili e dannosi e ledono il diritto al riposo al gioco sancito dall’art. 31 della Carta Internazionale dei Diritti dei Bambini”. Durante il convegno sono intervenuti il Maurizio Pincherle (neuropsichiatra infantile, esperto in problematiche infantili); Agostino Basile (pedagogista clinico esperto in neuropedagogia infantile); Annunziata Brandoni(dirigente scolastica in quiescenza, pedagogista, esperta in disagio infantile). Inoltre i docenti a compiti zero – Olga Bulgarini, Isabella Santorsola, Patrizia Pinna, Isabella Santorsola, Teresa Pegoiani, Rita Gallo e Carla Fedeli – hanno presentato le loro esperienze. Presenti anche i registi Giovanni Lumini e Rossano Dalla Barba che stanno realizzando il film documentario “Basta Compiti”.

Il gruppo Basta Compiti ha una pagina fb, fondata dal Dirigente Scolastico Maurizio Parodi che ha anche promosso una petizione giunta che ad oggi ha raggiunto 27.924 adesioni.