giornalisti-in-erba

Captain America – Civil War… e tutto cambierà

 

Dopo il successo dell’omonimo fumetto, la Marvel ha deciso di produrre sul grande schermo l’eroico sequel del film “The Winter Soldier”, uscito nel 2014, nonché il tredicesimo film prodotto dalla famosa casa Marvel e il primo capitolo della famosa “fase tre” nel fumetto. Scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely, diretto da Joe Russo, il film ha sconvolto l’intero universo Marvel. Più che un terzo episodio di Capitan America, il film è praticamente il terzo capitolo Avengers, nel cast infatti possiamo ritrovare insieme al soldato novantenne Capitan America (Chris Evans), il plurimiliardario corazzato Iron Man (Robert Downey Jr.) e la spia russa Natasha Romanoff alias Black Widow (Scarlett Johansson), oltre a personaggi dei Nuovi Vendicatori come Spiderman e Antman ed eroi nati all’interno del film Marvel “Age Of Ultron” come Visione e Scarlet.
La trama, come spesso accade nella saga di Capitan America, è il ritorno di eventi passati che si ritorcono contro il personaggio, infatti l’amico del Capitano, Bucky Barnes alias Winter Soldier, tornando all’interno della sua vita riuscirà a cambiare le idee del protagonista riguardo ai ricercati o comunque la parte di personaggi che gli Avengers combattono dalla propria fondazione. Bucky infatti è un amico di vecchia data del Capitano che, catturato e usato per degli esperimenti dai sovietici, viene addestrato e depistato affinché diventi il famoso Soldato D’Inverno (apparso precedentemente nell’omonimo film) e compia crimini che lo etichetteranno per sempre come un criminale agli occhi del governo americano.
Un altro fattore che porterà all’allontanamento dai Vendicatori è la richiesta di supervisione del gruppo da parte del governo, portando allo schieramento di due fronti all’interno degli Avengers:
da una parte Capitan America, contro la proposta da parte del governo e dall’altra parte Iron Man, che ritiene importante il controllo di un gruppo di supereroi quasi pericolosi singolarmente.
La divisione a causa del governo (e di Bucky) provoca una vera e propria guerra civile all’interno della squadra di supereroi più famosa al mondo, che andrà solo a peggiorare col procedere della storia che, ravvivata da scoperte inaspettate riguardanti il passato e formazioni di nuovi cattivi e nuovi eroi, è scioccante su molti fronti, dimostrando che nemmeno gli stessi eroi possono essere completamente buoni o dalla parte della legge, e che spesso pur di raggiungere scopi positivi sono capaci di utilizzare qualunque mezzo possibile.
“Civil War” riesce a mettere in crisi un qualunque fan Marvel, mettendo in conflitto e dividendo amicizie come quella tra Capitan America e Iron Man. Da vedere.

Sofia Dezzi Bardeschi
Classe 1C – Liceo Classico Statale “Galileo” di Firenze