mondoscuola

Clonazione? Minaccia per il futuro dell’uomo se non regolamentata

ROMA – La clonazione puo’ essere una minaccia per il futuro dell’uomo, specie se non regolamentata. E’ quanto emerge dalle interviste realizzate tra i romani dagli studenti dell’istituto tecnico agrario ‘Emilio Sereni’ di Roma, impegnati nel programma di alternanza scuola-lavoro nella redazione del portale diregiovani.it. E’ di pochi giorni fa la notizia che in Cina sono stati clonati – con la stessa tecnica della pecora Dolly nel 1996 – due macachi, stesso ordine di cui fa parte anche l’uomo. Un esperimento che ha suscitato la reazione del Vaticano che considera la prima duplicazione di un primate un “autentico attentato al futuro dell’intera umanita’” e il “penultimo passo prima di arrivare alla clonazione dell’uomo”. Timori avvertiti anche dai cittadini della capitale coinvolti nel sondaggio, convinti che la clonazione potrebbe aiutare l’uomo in futuro solo attraverso la definizione di regole ben precise, che la scienza non si debba fermare, ma che non vadano oltrepassati dei “limiti morali”.