usr-lombardia

Concorso “Riprogrammare il futuro: la tecnologia si rigenera”

Martedì 19 dicembre 2017 presso l’auditorium dell’Istituto Gentileschi di via Natta, a Milano, verranno premiati gli istituti scolastici che hanno partecipato al concorso dal titolo: “Riprogrammare il futuro: la tecnologia si rigenera”, organizzato dall’Usr Lombardia in collaborazione con AICA, per l’anno scolastico 2016-17. Nel corso dell’evento, condotto dalla presentatrice Rai Lorena Bianchetti, che vedrà l’intervento del Direttore generale dell’USR Lombardia Delia Campanelli e del presidente dell’AICA Giuseppe Mastronardi, verranno consegnati gli ambiti premi alle classi delle scuole lombarde: quinta A dell’Istituto Comprensivo «Enrico Fermi» di Romano di Lombardia (BG), prima C dell’Istituto di via Dante di Voghera (PV), terza A del Comprensivo di Cosio Valtellino (SO), prima A dell’Istituto Superiore «Luigi Einaudi» di Chiari (BS) e terza D e quarta E dell’Istituto Superiore «Marco Polo» di Colico (LC).

Sono previste, inoltre, menzioni per «Utilizzo di Open Source», per «Utilità Sociale» e menzioni speciali per l’originalità che saranno tributate alle scuole: Classe terza C «A. Einstein» di Vimercate (MI), Classe quinta A «I. C. E. Fermi» di Romano di Lombardia (BG); Classe terza D e quarta E dell’I.S. «M. Polo» Colico (LC), Classe prima E «I.C. Como Lago» di Como; Classe prima A della Scuola Primaria «Settembrini-Varese» di Varese, Classe terza C della Scuola Media Statale «Fogazzaro» di Como. Le classi vincitrici riceveranno la somma di cinquecento euro in aggiunta a delle Skills Card, messe a disposizione da AICA, mentre Skills Card andranno anche a ciascuna delle scuole con menzione speciale.

Con i propri elaborati, le classi premiate hanno valorizzato il tema del riciclo e del riuso creativo di “vecchi” apparecchi elettrici ed elettronici, con particolare riferimento all’impatto ambientale.

Particolarmente originali sono risultati i lavori, che hanno visto la realizzazione di progetti dai titoli evocativi (“M’ama o non m’ama”), siti web, video e, in particolare, di un “Mini frigobar da aula”, di una “Serra con irrigazione”, di un rilevatore di fumo e di un portaombrelli, presentando modi intelligenti, creativi e soprattutto concreti per riciclare e riutilizzare le tecnologie.