mondoscuola

Confao: “Partecipare all’impresa formativa simulata fa crescere lo studente”

ROMA – L’impresa formativa simulata e’ “un percorso che consente di apprendere e ragionare per arrivare alla costituzione reale di un’azienda, non e’ un gioco e quindi comporta metodologie, tecnologie, attivita’ diverse che arricchiscono il percorso scolastico“. A parlare, intervistata dalla Dire, e’ Liliana Borrello referente scientifico di Confao. “Un consorzio di scuole senza fini di lucro– spiega Borrello- al quale sono associate solo scuole della secondaria, ha la finalita’ di supportare le scuole” nei percorsi di Impresa formativa simulata che sono una modalita’ di alternanza scuola – lavoro. “Il nostro modello e’ quello che realizza tutte le fasi, ci sono in giro molte Ifs che non rispettano le tappe dall’orientamento, alla costituzione, al deposito del bilancio. Noi offriamo tutto il percorso, poi gli studenti possono scegliere di farlo tutto o di fare solo una parte“. Il valore aggiunto che acquisisce uno studente che prende parte al percorso di impresa simulata nasce secondo Borrello “dall’approfondimento delle diverse attivita’, vivono, realizzano delle attivita’ e comprendono i contenuti, la normativa, il comportamento, la comunicazione“. “E’ una situazione complessa- conclude- che mette in situazione lo studente e quindi lo fa crescere“.