Corrispondenze

 

Nel progetto inclusivo “CORRISPONDENZE” che la mia classe sta svolgendo, c’è un postino che ogni quindici giorni ritira le lettere dalla scatola nella quale vengono imbucate e il lunedì alla prima ora si socializzano. Ci possono anche essere lettere con il bollino rosso, cioè private, mentre quelle con il bollino verde sono pubbliche. Per socializzare le lettere ci sediamo tutti in cerchio perché così ci possiamo guardare in faccia.

A me piace l’esperienza, la sto vivendo come un sogno, mi piace stare insieme ai miei compagni, mi sento più sicura di me stessa. In più ho ricevuto una lettera di risposta sul bullismo.

Vorrei poter svolgere il ruolo di postino e vivere tanto questa esperienza.

Adoro ricevere lettere ma anche scriverle. Quando ho scritto la prima lettera mi sono sentita al riparo, ho scritto alla professoressa.

Invece quando ho ricevuto una lettera, mi sono sentita coinvolta. Secondo me questa esperienza è stata utile per condividere e socializzare i miei problemi e le mie difficoltà. Ma anche per conoscere bene i miei compagni di classe e conoscere meglio me stessa. Vorrei che la mia amica partecipasse all’esperienza, vorrei farle capire che è una cosa utile per la sua crescita, per condividere i suoi problemi e risolverli con l’aiuto degli altri.

Il progetto mi piace perché è utile a tutti e permette di dimezzare la paura di qualcosa che hai dentro di te.

Corrispondenze_Gasbarro_Stefania

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gasbarro Stefania

Classe 2^C – Scuola Sec. di I grado Casoli

Istituto Comprensivo “G. De Petra” Casoli – Ch