giornalisti-in-erba

Cosa farò da grande?

 

Sono abbastanza sicuro del lavoro che vorrei fare da grande, è un lavoro speciale per me perché ho iniziato a sei anni e vorrei farlo ancora per molto tempo: è il giocatore di basket in serie A.
Quando sarò più alto riuscirò finalmente a fare delle schiacciate come il famoso Michael Jordan, un giorno vorrei diventare come lui e guadagnare tanti soldi.
Ma c’è ancora un ostacolo: vorrei fare anche il medico perché mi piace curare le persone e ci guadagnerei anche tanto da vivere. Il problema però è che delle volte mi disgustano un po’ alcune cose ad esempio degli uomini con una gamba o con un braccio solo ma nello stesso istante mi dispiace per loro.
Credo di aver deciso che lavoro fare: il giocatore di basket. Ma ho ancora tutta la vita davanti e quindi potrei anche cambiare idea, il problema è che entrambi i lavori mi piacciono allo stesso modo. Il basket ha di movimentato lo scadere del tempo. Tutti quelli in panchina urlano, così noi ci sbrighiamo. L’importante è giocare e conoscere tanti giocatori che potrebbero diventare famosi.
Il medico invece salva le persone che ne hanno bisogno e senza i dottori tante persone sarebbero già morte, per questo lavoro occorre però tanto studio. Per fortuna ci saranno sempre i miei genitori che mi aiuteranno sempre.

RIKI PODDER
classe IVC scuola primaria U. Saba
I.C. Roiano-Gretta Trieste