usr-lombardia

Gioco d’azzardo, una malattia contemporanea

La scuola lombarda in prima fila nel contrasto alla ludopatia

Ludopatia, gioco d’azzardo, vizi sempre più diffusi, ormai anche tra gli adolescenti che spesso non riescono a porre un freno a vere e proprie patologie contemporanee. Si tratta di tematiche che richiedono molta attenzione e che vanno affrontate guardando in diverse direzioni. Se n’è parlato al convegno organizzato dall’Assessorato al territorio di Regione Lombardia e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia (Usr) il 21 aprile scorso, presso la sala Solesin del Palazzo della Regione a Milano.

L’evento ha visto la presenza del Direttore Generale dell’Usr, Delia Campanelli, e dell’assessore Viviana Beccalossi, insieme a tanti relatori esperti sul tema e, soprattutto, alle classi di alcuni istituti superiori di Milano e di Pavia. La manifestazione si è aperta con la firma di un accordo tra Usr e Regione per l’attivazione di progetti nelle scuole finalizzati alla lotta alla ludopatia. Agli studenti presenti sono stati consegnati i primi attestati di “ambasciatori per il contrasto alla ludopatia”.