mondoscuola

Giornata memoria vittime delle mafie: le iniziative delle scuole

ROMA – In occasione della 23esima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, le iniziative di alcune scuole d’Italia.


I.C. Marconi di Palagianello

Anche quest’anno all’istituto comprensivo ‘G. Marconi’ di Palagianello, in provincia di Taranto, si celebrera’ la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, giunta alla sua XXIII edizione e dedicata quest’anno al tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’. Domani, 21 marzo, studenti e docenti si ritroveranno nell’aula magna del plesso ‘G. D’Annunzio’ dalle 11 in ‘Studenti contro le mafie’ per condividere un momenti di riflessione ed impegno ed essere idealmente vicini alla piazza principale della manifestazione che quest’anno sara’ Foggia.


A Pavona corteo tra i murales della libertà

Si terra’ a Pavona la XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata dal presidio ‘Natale De Grazia’ di Libera Castelli Romani in collaborazione con il comune di Albano Laziale, in provincia di Roma. Domani, 21 marzo, un corteo sfilera’ tra i ‘murales della liberta” raffiguranti i volti di alcuni eroi della lotta alla mafia, realizzati sui muri di Pavona per lasciare una testimonianza duratura ai giovani e raggiungere, con la street art, anche gli esclusi dalle forme di comunicazione tradizionali. Il corteo di studenti e cittadini si spostera’ poi nello spazio verde di Villa Contarini per procedere alla lettura dei nomi delle vittime e ascoltare il discorso che Don Luigi Ciotti, presidente e fondatore di Libera, terra’ a Foggia, centro delle manifestazioni nazionali di questa XXIII Giornata dedicata al tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’. Nel corso della giornata sara’ presentata anche la ‘Biblioteca della legalita”.


Studenti di Rescalda e Rescaldina scrivono i nomi delle 950 vittime

Oltre 120 ragazzi di seconda media di Rescalda e Rescaldina, in provincia di Milano, scriveranno i nomi delle 950 vittime innocenti sui muri dell’Ostera Sociale ‘La Tela’, sorta in uno stabile sottratto alla criminalita’ organizzata, luogo simbolo della lotta alle mafie. L’iniziativa, organizzata da ‘La Tela’- un bene sequestrato alla criminalita’ organizzata affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla cooperativa ‘Arcadia’ insieme con altre associazioni del territorio, diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale- in collaborazione con l’amministrazione comunale, Libera, Avviso Pubblico e le scuole cittadine, fa seguito alla manifestazione dello scorso anno quando, sempre in occasione del 21 marzo, i ragazzi delle medie furono chiamati a realizzare un murales. “Paolo Borsellino ha detto che ‘la lotta alla mafia non deve essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che arrivi a coinvolgere tutti, specialmente le giovani generazioni. Solo loro le piu’ adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di liberta’ che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguita’ e quindi della complicita”. E noi abbiamo voluto fare nostre le sue parole rivolgendoci ai giovani– premette Giovanni Arzuffi portavoce della cooperativa Arcadia che insieme con altre associazioni gestisce ‘La Tela’- L’idea da cui siamo partiti e’ quella del colore; il colore come strumento per combattere il bianco dell’omerta’.- aggiunge- Ai ragazzi di seconda media mettiamo a disposizione circa 70 mq di muro bianco dove andare a scrivere con pennarelli colorati uno per uno tutti i nomi delle 950 vittime di mafia. Un piccolo gesto che non solamente va a rafforzare l’impegno sociale de ‘La Tela’ e a ricordare dove e perche’ e’ nata; ma soprattutto una testimonianza che rimarra’ in futuro e che speriamo aiuti i giovani a reagire davanti ad ogni atteggiamento e comportamento mafioso. Andremo a realizzare una sorta di ‘muro della memoria’- conclude- quale segno di un impegno concreto che parte proprio dalle giovani generazioni per costruire un futuro migliore“. All’iniziativa hanno aderito oltre 120 alunni di seconda media dei plessi ‘Ottolini’ di Rescaldina e ‘Raimondi’ di Rescalda. A partire dalle 10, mentre alcuni studenti leggeranno i nomi delle vittime, altri si alterneranno nel comporre il murales di nomi. Nel primo pomeriggio arriveranno le classi del plesso di Rescaldina, che ripeteranno la lettura dei nomi e completeranno il muro.


Giornata della memoria anche all’I.C. Marconi di Palagianello

Anche quest’anno all’istituto comprensivo ‘G. Marconi’ di Palagianello, in provincia di Taranto, si celebrera’ la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, giunta alla sua XXIII edizione e dedicata quest’anno al tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’. Domani, 21 marzo, studenti e docenti si ritroveranno nell’aula magna del plesso ‘G. D’Annunzio’ dalle 11 in ‘Studenti contro le mafie’ per condividere un momenti di riflessione ed impegno ed essere idealmente vicini alla piazza principale della manifestazione che quest’anno sara’ Foggia.

 

 

 

 


A Colleferro studenti in corteo

Studenti e studentesse di Colleferro, in provincia di Roma, saranno protagonisti anche quest’anno della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie organizzata per domani, 21 marzo, dal presidio di Libera Colleferro intitolato ad Angelo Vassallo in collaborazione con l’amministrazione comunale. In una staffetta con docenti, dirigenti scolastici, sindaci, membri di associazioni e sindacati, consiglieri ed assessori, gli studenti a partire dalle 10 leggeranno in piazza Italia i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie, dopo aver percorso le strade della cittadina con un corteo che si mettera’ in cammino alle 9 da piazza della Repubblica. La lettura dei nomi sara’ accompagnata dall’ascolto dei gruppi musicali di studenti delle scuole del territorio. Colleferro sara’ una delle cinque piazze del Lazio, dedicata in particolare alle istituzioni scolastiche, a celebrare la XXIII edizione della Giornata, che quest’anno si svolgera’ a Foggia, in Puglia, sul tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’.


All’I.C. Delianuova convegno su ecomafie

‘Ecomafie: killers del nostro futuro’. E’ il titolo del convegno organizzato dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Delianuova, in provincia di Reggio Calabria, Adriana Labate con il supporto della docente Antonia Cataldo in occasione XIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie dedicata da Libera al tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’. Il convegno si terra’ domani, 21 marzo, e coinvolgera’ gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e gli studenti della scuola secondaria di primo grado. Nelle scorse settimane i docenti delle classi coinvolte sono stati invitati a trattare, attraverso momenti di riflessione, ricerca ed approfondimento, il tema del diritto alla salute, evidenziando come le attivita’ criminali legate a traffico e smaltimento illecito di rifiuti, abusivismo edilizio e altri reati ai danni dell’ambiente mettano a rischio la tutela dell’ecosistema. Hanno, quindi, approfondito con gli studenti la figura di Natale De Grazia, il capitano di fregata che lavorava ad un’inchiesta sul traffico di rifiuti tossici legato alle navi dei veleni nel pool investigativo della Procura di Reggio Calabria, morto improvvisamente il 12 dicembre 1995 dopo aver mangiato in un ristorante di Campagna, in provincia di Salerno, mentre si stava recando a La Spezia per fare una serie di approfondimenti e incontrare alcune ‘fonti’ riservate.


All’I.C. Frosinone 3 lettura nomi e murales

In occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie dedicata da Libera al tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’, domani, 21 marzo, le classi terze della scuola secondaria dell’istituto comprensivo Frosisone 3 leggera’ i nomi delle vittime delle mafie e inaugurera’ un murales nella sede della scuola secondaria. La manifestazione sara’ l’ultima di una tre giorni dedicata a legalita’ e Costituzione. Ieri le classi prime e seconde della secondaria di I grado hanno incontrato eri i rappresentanti di Frosinone calcio, Questura di Frosinone e Usp in occasione dell’evento ‘Frosinone sale in cattedra’. Stamattina alcune classi di primaria e secondaria di I grado andranno a scuola di Costituzione nel corso dell’iniziativa ‘L’Anpi incontra gli alunni’, con l’intervento del presidente provinciale dell’associazione Giovanni Morsillo e la consegna della Costituzione.


L’appello dell’USR Campania alle scuole

Saranno Scafati e Pompei ad ospitare quest’anno la manifestazione regionale della 23esima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata per il 21 marzo da Libera, Avviso Pubblico, Usr Campania, Coordinamento Campano dei Familiari delle vittime innocenti della criminalita’ e fondazione Pol.I.S. Un appuntamento molto sentito dalle scuole della regione, invitate anche quest’anno dall’Usr Campania ad organizzare nei propri istituti dalle ore 11 la lettura dei nomi delle oltre 900 vittime delle mafie “per ribadire- si legge nella circolare- la volonta’ di uno straordinario impegno civile speso quotidianamente contro ogni forma di criminalita’, per l’affermazione della cultura della legalita’ e contribuire alla costruzione di un mondo migliore”. Un impegno, quello dell’Usr Campania, che e’ andato oltre il semplice invito ad aderire alla giornata e si e’ concretizzato in un seminario di aggiornamento sui temi della Legalita’, della Memoria e dell’Impegno, rivolto ai docenti referenti di Educazione alla legalita’ campani. La giornata, articolata con interventi di esperti ed esperienze di gruppo, si e’ svolta lo scorso 19 febbraio all’Ipseoa ‘Cavalcanti’ di Napoli.


All’I.C. Armaforte di Altofonte documentari su vittime

All’istituto comprensivo ‘Emanuele Armaforte’ di Altofonte, in provincia di Palermo, domani, 21 marzo, in occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado si raduneranno nell’aula magna dell’istituto, dove a partire dalle 10 saranno proiettati documentari di testimonianze relative ad alcune vittime innocenti della mafia nell’ambito del progetto Legalita’-Cittadinanza Attiva. Gli alunni delle classi quinte della scuola primaria, invece, vedranno nelle loro classi il film successo di Pif ‘La mafia uccide solo d’estate’ e il cartone animato ‘L’albero della memoria’.


Proiezioni, dibattiti e teatro all’I.C. di Rogliano

Ricco programma di eventi all’istituto comprensivo di Rogliano, in provincia di Cosenza, in occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si terra’ domani, 21 marzo, a Foggia e in altre migliaia di piazze e scuole italiane. La giornata iniziera’ all’auditorium dell’Iis ‘Marconi Guarasci’ di Rogliano con la proiezione di un video sui valori della legalita’ e sulla memoria delle vittime di tutte le mafie realizzato dagli studenti. Si passera’ quindi alla costruzione dell’Albero della Vita, simbolo della Giornata della memoria, seguita da un momento di dibattito e riflessione sul rispetto del territorio, dell’ambiente e delle persone. Previsto per le 10 l’incontro continuita’ tra classi prima della scuola secondaria di primo grado e le classi quarte e quinte della primaria dei plessi di Rogliano e Marzi. A seguire saranno presentati i lavori realizzati sulla legalita’, con scambi di idee, opinioni e valori. Le celebrazioni si concluderanno giovedi’ 22 marzo con la rappresentazione teatrale ‘Vola libero…da Pina Maisano Grassi a Felicia Impastato. Le donne che hanno detto NO alla Mafia’ a cui assisteranno gli studenti della scuola secondaria.


A Besana Brianza palloncini in ricordo dei bambini vittime di mafia

Palloncini in ricordo dei bambini vittime di mafia. A farli volare domani, 21 marzo, tra le 11 e le 11,45 a piazza Umberto I di Besana Brianza in occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie saranno gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo ‘Giovanni XXIII’. All’evento, ideato e proposto dal Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze della scuola, parteciperanno un rappresentante Unicef e un funzionario dell’Ufficio Scolastico di Monza e Brianza.


L’Iss Fermi di Pieve di Cadore in corteo

All’Iis ‘E. Fermi’ di Pieve di Cadore, in provincia di Belluno, terzo anno di celebrazioni per la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie giunta alla sua XXIII edizione, che si terra’ domani, 21 marzo, a Foggia e in altre 4.000 luoghi in tutta Italia. La scuola, in collaborazione con il presidio ‘Barbara Rizzo’ di Libera Cadore, proporra’ agli studenti la proiezione di un documentario su Carlo Alberto Dalla Chiesa seguita da un dibattito sulla figura del generale dei carabinieri e prefetto di Palermo ucciso dalla mafia il 3 settembre 1982 assieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo. Alle 11 gli studenti partiranno dalla sede del liceo per arrivare piazza Tiziano, dove saranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.


In Sardegna è Giornata della memoria in oltre 100 luoghi

Sono oltre 100 in Sardegna i luoghi nei quali domani, 21 marzo, saranno letti gli oltre 900 nomi delle vittime innocenti delle mafie in occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno organizzata da Libera sul tema ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’. La piazza centrale dell’isola sara’ Alghero, dove confluiranno volontari, giovani, associazioni, istituzioni e soprattutto tante scuole, tra cui anche l’Iis ‘Buccari-Marconi’ di Cagliari. La manifestazione, promossa da Libera Sardegna in collaborazione con il comune di Alghero, la Regione Autonoma della Sardegna, il Csv Sardegna Solidale, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Unione degli Studenti della Sardegna e numerose realta’ associative aderenti a Libera, iniziera’ a piazza Sulis con il saluto delle istituzioni e delle autorita’ per proseguire alle 11 con la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, in contemporanea con altri 4.000 luoghi in tutta Italia. A seguire, previsto l’intervento di Don Luigi Ciotti, in streaming da Foggia, piazza ‘centrale’ della giornata, e l’animazione musicale curata da Chiara Effe e dalla sua band, vincitrice del Premio ‘Musica contro le Mafie’ 2017.


L’Iis Flacco di Portici al corteo

Gli studenti del liceo ‘Quinto Orazio Flacco’ di Portici, in provincia di Napoli, parteciperanno, assieme alle loro famiglie e ai docenti, al corteo ‘Giornata della memoria e dell’impegno in cammino’ che si terra’ il 22 marzo, all’indomani della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Oltre al corteo, il liceo ha partecipato assieme ad altre scuole di Portici, alla V Giornata cittadina della memoria e dell’impegno che si e’ tenuta ieri nel bene confiscato alla camorra Villa Fernandes.


L’Iis Croce-Aleramo in piazza a Roma

In occasione della celebrazione della XXIII Edizione della Giornata della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti delle mafie, il 21 Marzo, le classi liceali dell’Iis ‘Croce-Aleramo’ di Roma parteciperanno alla manifestazione ‘Terra, solchi di verita’ e giustizia’, promossa da Libera e da Avviso Pubblico, dalle 9 alle 12,30 a Piazza Vittorio Emanuele II. Le celebrazioni continueranno anche il 22 marzo alla caserma dell’Arma dei Carabinieri, in viale Giulio Cesare, dalle 9 alle 12. In entrambe le manifestazioni verranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.