Giovanni e Andrea: storie realistiche o fantastiche ?

1- Il primo testo, che parlava di un bambino che aveva perso una palla, mi è sembrato un testo che rappresenta quello che può succedere a qualunque bambino in ogni momento.
Invece il secondo testo, che parlava di un bambino che entrava nel mondo dei folletti, mi è sembrato un testo che rappresenta ciò che non potrà mai accadere.

Emma, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


2- La seconda storia mi sembra sia una storia di fantasia.
Racconta di un bambino che incontra un folletto, poi vanno dalla regina dei Folli.
La prima storia è sicuramente realistica.
Parla di Giovanni che giocava a palla in giardino ma la perde.
Infine Giovanni ritrova la palla.

Maria Chiara, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


3- 1) Quella di Giovanni può essere vera perché una palla non può rimanere in aria.
2) Quella di Andrea perché è fantasiosa i folletti non possono stare da lui.

Sara, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


4- La prima storia parlava di Giovanni che giocava con la palla.
La storia di Giovanni è realistica, ma Andrea la sua storia, è fantastica perché è impossibile.

Najlaa, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


5- La storia più fantastica per me è la seconda perché un folletto non può davvero uscire dalle pagine di un libro dicendo:-Ti porto nel mio mondo.
Un bambino non può diventare un folletto alto quanto un mignolo.
La storia realistica è quella di un bambino di nome Giovanni.
Stava giocando in giardino con la palla, la tirava e la prendeva.
Ma dopo un po’ la palla andò a finire su un tetto e lui non potè più giocare a palla.
Però mentre era in casa il suo gatto la buttò nel giardino.

Sofia, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


6- La storia di Giovanni mi sembra la più realistica anche se non mi è mai successo, può succedere a tutti che lanciamo la palla e non la ritroviamo.
Invece la ritrova il suo gatto.
La storia di Andrea, al contrario, è fantasiosa è impossibile che da un libro esca un folletto che porta e persone nel suo mondo e quando delle persone entrano diventano mini come un pollice ne che si ritrovino in un labirinto pieno di folletti.
Questi sono i miei pareri sulle storie di Andrea e di Giovanni.

Diego, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


7- Per me, la storia di fantasia è quella di Andrea, perché i folletti non esistono anzi esistono nella fantasia.
La storia di Giovanni mi è sembrata molto più realistica perché tutti possono giocare con la palla e a tutti può capitare di mandare la palla sul tetto o in qualche altro posto.

Raul, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


8- La storia di Giovanni è realistica perché Giovanni stava giocando con la palla e la tirava in alto ma poi la palla non tornava giù .
Il gatto stava sul tetto della casa e fece cadere la palla .
La storia di Andrea né fantastica perché Andrea stava a casa da solo, apre un libro e fuori spunta un folletto che dice ad Andrea di andare con lui.
Andrea accetta e si ritrova alla festa di Folli il folletto.

Margherita, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


9- La prima storia, quella di Giovanni, è una storia che può succedere a tutti.
La seconda è una storia di fantasia perché è impossibile che Andrea vada via con i folletti comparsi da un libro.

Massimo, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


10- Per me la storia di Andrea sembra fantastica perché è impossibile che un folletto salti fuori dal libro e porti il bambino che lo legge nel suo mondo.
La storia di Giovanni mi sembra una storia che può succedere a tutti, perché è ovvio che può capitare di lanciare la palla sul tetto di una casa.
Greta, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


11- Secondo me la storia di Giovanni può succedere a tutti perché parla di Giovanni che giocava con la palla che andò a finire sul tetto.
Però lui non sapeva dove fosse finita e andò in casa.
Il gatto fece riscendere la palla e Giovanni, ritornato in giardino la ritrovò.
Invece la storia di Andrea non può accadere perché dice che Andrea legge un libro e gli compare un folletto che vuole portarlo nel suo mondo.
Lui, Andrea, era tanto curioso e gli disse di si.
Nel suo mondo diventò piccolo come un mignolo e fu ospite alla festa della regina Folli.
Viviana, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


12- La storia che mi sembra più realistica è la storia che parla di un bambino che si chiama Giovanni che gioca con la palla e dopo un po’ non la vede più.
Il gatto si arrampicò sul tetto e spinse la palla in giardino.
La storia che non mi sembra realistica è quella di Andrea che legge un libro.
All’improvviso dal libro esce un folletto che gli chiese se voleva andare nel mondo dei folletti per la festa della regina Folli.
Elisa C. 3B, I. C. Via Bravetta Roma


13- La storia di fantasia è quella di Andrea, perché non puoi entrare in un libro e diventare piccolo come un mignolo.
La storia di Giovanni, invece, è realistica perché puoi giocare a palla e può finire sul tetto.
Cristina, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


14- Secondo me la storia di fantasia è dove Andrea leggendo la storia il folletto lo porta nel mondo dei folletti.
Non è possibile perché non si può entrare o uscire in da un libro.
La storia che può succedere è dove Giovanni tira il pallone in aria e non lo ritrova più.
Però il gatto la ritrovò secondo me può succedere a tutti.
Antonio, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


15- Per me, la storia fantastica è la seconda perché esce un folletto da un fumetto.
Invece penso che la prima storia sia realistica perché c’è un bambino con un palone che giocando la manda sul tetto.
Elisa R. 3B, I. C. Via Bravetta Roma


16- La storia che mi sembra fantastica è quella di Andrea perché, nella storia, stava leggendo libro e il folletto esce dal racconto.
Andrea diventò piccolissimo.
Invece, la storia di Giovanni è realistica perché capita a tutti di giocare con la palla e mandarla sul proprio tetto.
Francesca, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


17- La storia di Giovanni è realistica, secondo me.
La storia di Andrea è fantasiosa.
Andrea, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


18- La storia di Giovanni racconta che, mentre giocava con il pallone, lo tirò così tanto forte che finì dall’altra parte del suo giardino.
Per me è un testo realistico perché può succedere.
Invece la storia di Andrea che leggeva un libro e all’improvviso dal libro esce un folletto che lo rimpicciolisce e poi lo porta nel suo mondo è fantasiosa.
Giulio, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


19- La storia di Giovanni la potrei vivere anche io; invece, la storia di Andrea no perché non è possibile che da un libro salti fuori un folletto.
Chiara, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


20- Per me la storia di Giovanni è stata realistica perché mi può succedere anche a me.
Invece la storia di Andrea è stata fantasiosa perché i folletti stanno solo nelle favole e Andrea non può diventare piccolo come un mignolo.
Elena, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


21- La storia che mi sembra di fantasia è quella di Andrea perché noi la possiamo vivere ne io ne gli altri.
Invece quella che è realistica è quella di Giovanni perchè ci succede moltissime volte.
Manuel, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


22- Giovanni è un bambino.
Un giorno Giovanni stava giocando con la palla.
La lanciava in alto e poi la riprendeva giù.
Però quando l’ha lanciata in alto non è più scesa.
Il suo gatto è andato sul tetto, ha trovato la palla e l’ha portata giù.
Un giorno Andrea stava leggendo un libro quando dalla pagina uscì un folletto.
Il folletto gli chiese se voleva andare nel mondo dei folletti con lui.
Andrea disse di si.
La nel mondo dei folletti era l compleanno della regina Folli.
La storia di Giovanni è quella realistica.
Aurora, 3B, I. C. Via Bravetta Roma


23- È una storia di fantasia quella che parla de bambino Andrea.
Può essere vera quella che parla del bambino Giovanni.
Letizia, 3B, I. C. Via Bravetta Roma