giornalisti-in-erba

Gli esami universitari? Ora anche online

 

Finalmente i test universitari si potranno svolgere tranquillamente da casa!
L’ostacolo finora era sempre stato la seguente domanda: come essere sicuri che chi sta davanti al computer a superare l’esame sia davvero lo studente e non qualcun altro? E quindi eravamo restati alla solita maniera dove il prof convoca lo studente in carne ed ossa.
Ma ora possiamo comodamente affermare che nel giro di due anni questo scoglio verrà superato grazie ad un nuovo sistema di verifica di identità elaborato dagli studenti di un’equipe di esperti spagnoli della UOC, un ateneo di Barcellona: si tratta del progetto TESLA. Questo programma utilizza meccanismi che riconoscono la faccia e la voce dello studente, può inoltre contare su informazioni di rilevamento della tastiera dello studente per evitare il plagio e certificare chi è l’autore dell’esame.
Al progetto TESLA partecipano otto università sia presenziali che online, oltre che centri di ricerca e imprese tecnologiche di ben dodici paesi. Il lavoro è consistito ,in sostanza, nel mettere insieme una serie di ritrovati già esistenti,”ma che qui vengono utilizzati a scopo educativo”, come ha ricordato la vice-direttrice della Uoc, Marta Aymerich.
A mio parere questa è un’ invenzione rivoluzionaria. Pensate: se fosse applicata a tutto il web, uno potrebbe sapere quali persone frequentano vari siti e ci sarebbero
meno rapimenti da parte di pedofili e criminali di vario genere. Posso dire solo: -Grazie spagnoli!-

Jacques Camajori Tedeschini
Classe 1A – Scuola Secondaria di primo grado “Pieraccini” di Firenze