giornalisti-in-erba

Gocce di luna

“Acqua nera
in una notte
al chiaror pallido della luna,
sprofonda nelle fitte tenebre
nella calma surreale,
sferica, immune da onde sonore.
Il corpo inghiottito
dalle oscure tenebre
appare, scompare
nel mare immenso, che fa paura.
La sabbia sui piedi
e tra le mani afferro gocce di luna,
che si illuminano d’incanto
di un bianco puro, terso
per poi precipitare di nuovo
nell’oscurità più opaca, più buia!”

Simona Nicita III A Classico – Ist. “G.Carducci” – Comiso (Rg)