giornalisti-in-erba

Il mito del temporale

Tanto tempo fa, il cielo era buio e freddo e le persone non erano i felici perché non c’era il sole che gli scaldava. Quando le nuvole si scontrarono tra di loro, un grande rumore scoppiò nel cielo, scese all’improvviso la pioggia e una luce abbagliò il mondo: era il Temporale. Lampi, tuoni, fulmini, vento, saette invasero il pianeta Terra…
Dallo spavento tutte le persone si chiusero in casa, ma il vento sbatté forte sulle porte, sulle finestre e le imposte, spaccando i vetri, la grandine rimbalzò sull’asfalto e i tuoni fecero tremare i muri delle abitazioni.
Dopo cinque ore di panico, improvvisamente, il cielo si rasserenò, spuntarono il sole e l’arcobaleno, e per la felicità le persone andarono tutte al mare. Hanno capito che dopo il temporale viene sempre la luce.

Giacomo Ciuffi IIIA Scuola Primaria U. Saba Trieste I.C. Roiano Gretta