giornalisti-in-erba

Il regno di Elisabetta I

Elisabetta I, regina d’Inghilterra, figlia di Enrico VIII e Anna Bolena, regnò per circa 45 anni.

Nasce il 7 settembre 1533 a Greenwich, dichiarata illegittima nel 1536, viene tenuta prigioniera nella Torre di Londra perchè sospettata di complottare contro la sovrana, la sorellastra Maria Tudor.

Sale al trono nel 1558, a 25 anni e durante il suo lungo regno riesce a sviluppare l’economia della sua Nazione, rendendola potente e forte, ma dà anche molta importanza alla letteratura e alla poesia.

È proprio, infatti, in questo periodo che l’Inghilterra diventa una potenza dei mari, riuscendo a sconfiggere la Spagna che possedeva la flotta più grande d’Europa.

Si parla di “Età Elisabettiana” riferendosi anche al periodo di splendore culturale che visse l’Inghilterra con poeti come William Shakespare.

Lei stessa amava definirsi “La regina vergine” perchè non si sposò mai e perchè la sua vita apparteneva solo e soltanto alla sua Nazione.

Era una donna intelligente e astuta, ma se necessario, anche spietata, come nei confronti della cugina, la cattolica Maria Stuart, che non esitò a condannare a morte.

Il 25 marzo 1603 la regina, già malata, muore nel sonno.

Studiando la vita di questo importante personaggio storico, sono stata colpita dal suo coraggio e dalle sue scelte politiche, come l’alleanza segreta con i corsari che portarono tante ricchezze nelle casse dell’Inghilterra.

Elisabetta non ha paura di morire neanche quando è ormai malata e non ha nemmeno intenzione di pronunciare il nome del suo successore: sarà regina fino alla fine.

La regina Elisabetta I e il suo regno sono argomenti che abbiamo affrontato a scuola durante le ore di storia, ma anche con la visione di un DVD e di una ricerca approfondita fatta in casa.

ELISA MANGANIELLO 2 A

I.C. Pallavicini-plesso Bachelet-Roma