giornalisti-in-erba

Il villaggio d’inverno

 

Tutto è immobile ,
i cristalli di ghiaccio risplendono di più,
i bambini nel letto
tristi son loro
ma, appena si alzano,
un lieve sorriso si alza loro in viso,
incontro al dì ancor lungo.
Il sole risplende sulla neve fresca,
venuta è la notte indisturbata,
sembra crema appena sfornata
in un forno di ghiaccio.
Tutto tace,
pure il gatto che dorme in caldaia indisturbato ,
in piazza ci sono i bambini
che costruiscono case di ghiaccio,
vorrebbero un giorno intero restar lì,
ma le loro mamme indaffarate
li chiamano dalle cucine.
L’odore si sente,
pure il gatto miagola all’odor di salsiccia:
il villaggio si sveglia,
le campane suonano a festa,
gli uccellini cantano in coro ,
accompagnando il boscaiolo che mangia sull’erba,
tagliando la legna che emana un buon odore
che pure i morti sentono.
Ma poi tutto finisce,
tutti tristi tornano di nuovo e tutto ancor tace:
è arrivata la sera,
ma per poco rimarrà così ancora…

 

 

Maria Bertagni
Classe 1D – Scuola Secondaria di primo grado “Puccini” di Firenze