giornalisti-in-erba

Io e la cucina

La cucina, fin da bambina, è stata sempre per me una grande passione. Due anni fa, per il mio compleanno, ho deciso di preparare da sola un ciambellone. La sera prima della mia festa sono andata al supermercato con la mia mamma ed ho comprato quanto necessario. Sono tornata a casa ed ho mescolato gli ingredienti nel robot. L’ho chiuso con il suo coperchio ed ho collegato la spina alla corrente elettrica. Magicamente la lama posta all’interno della macchina ha iniziato a girare. Piano piano ho aumentato la velocità e “Boom” il coperchio è saltato in aria, sporcando tutta la cucina… E’ arrivata mamma e, arrabbiata a causa del disastro che avevo combinato, ha iniziato a pulire insieme a me. Sono andata a dormire ripensando a tutto quello che era successo. Volevo trovare un modo per rimediare e non sapevo come… Allora sono tornata in cucina ed ho ricominciato dall’inizio a preparare la torta. Stavolta sono riuscita a realizzare l’impasto e così l’ho messo in forno. Stanchissima, sono andata a dormire. Il giorno dopo mi sono svegliata sentendo i passi svelti e decisi dei miei genitori che passavano da una stanza all’altra. Curiosa di capire il motivo di così tanta preoccupazione, mi sono alzata dal letto ma qualcosa fuori dalla finestra della camera ha attirato la mia attenzione. Oltre il cancello di casa mia c’era il camion dei pompieri. Al piano inferiore c’era tutta la cucina bruciata. Ho capito subito di essere stata io la causa del terribile avvenimento e mi sono rivolta ai miei genitori chiedendo subito scusa… Per punizione, hanno deciso di non farmi uscire con i miei amici per tre settimane. Da quel giorno in poi, non ho avuto più il coraggio di accendere il forno e tantomeno di cucinare qualcosa…

Valeria Punchina
II A
I.C. Pallavicini-plesso Bachelet-Roma