Italiani… brava gente

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, ha premiato, al Quirinale lo scorso ottobre,  diciotto  persone “comuni”  perché  si sono  contraddistinte per i loro “gesti”  Invece di premiare persone importanti, Sergio Mattarella ha dato il titolo di Cavaliere, Ufficiale, Commendatore, Grande Ufficiale e Cavaliere di Gran Croce ad eroi “normali”. Infatti sono stati premiati nove donne e nove uomini per il loro impegno verso le persone in difficoltà. Tra le donne c’è l’ esempio di Monica Contrafatto, ufficiale dell’ esercito,  la quale, pur  rimanendo gravemente ferita e perdendo una gamba, ha permesso ai colleghi di mettersi al riparo, salvando la loro vita. Un altro esempio è Catia Pellegrino, prima donna a comandare una nave militare, che durante l’operazione “Mare Nostrum” ha salvato migliaia di vite umane. Tra gli uomini è stato premiato Sobui Khalifa , un immigrato clandestino , che si è tuffato nel Tevere per salvare una donna in pericolo. C’è poi l’ esempio di Stefano Morongiu,  che ha salvato vite umane in Sierra Leone, dove lavorava come infermiere ed ammalandosi del virus Ebola: è  guarito fortunatamente dopo un mese di cure mediche. In un epoca in cui tra le persone è diffuso l’egoismo, è importante premiare l’altruismo.

GIULIA FORNELLI CLASSE  PRIMA A IC SINOPOLI FERRINI ROMA