giornalisti-in-erba

La bambina fantasma

C’era una volta un bambino di nome Matteo che era da solo a casa. Fuori era buio pesto e Matteo andò a fare una passeggiata nel bosco lì vicino. Ma quando stava per rientrare sentì dei rumori davanti alla porta di casa, allora provò a guardare dalla finestra e gli apparve davanti una bimba senza la faccia, lei non lo vide, così Matteo entrò pian piano. Intanto di sopra si sentiva come bussare alla finestra.
Matteo corse subito di sopra, ma la porta della sua cameretta non si apriva così provò a guardare dal buco della serratura e vide la bimba senza la faccia che stava rubando tutto.
Matteo tremò di paura, ad un tratto la porta si aprì e la bambina fantasma non c’era più.
Dalla paura Matteo si buttò dalla finestra e cadde proprio sulla fantasma, la oltrepassò perché era una fantasma, ma cadde su un tappetino elastico e rimbalzò su un albero così spiò la fantasma che stava andando proprio nella casa dei vicini.
Matteo scese dall’albero e chiamò la polizia ma la fantasma gli portò via il telefono.
La fantasma toccò Matteo e diventò anche lui un fantasma. E vissero tutti tristi e infelici.

 

RIKI PODDER
classe IV C SCUOLA PRIMARIA U. SABA TRIESTE