usr-lombardia

La Consulta provinciale studentesca (CPS) di Bergamo a convegno sugli anni di piombo

Si è svolta il 31 marzo e il 1 aprile scorsi presso l’Accademia di Belle Arti Tadini di Lovere una due giorni di riflessione sugli anni del terrorismo in Italia. Organizzato dalla Cps di Bergamo, con la partecipazione delle Cps della Lombardia e il supporto dell’Ufficio Scolastico Regionale, il seminario ha voluto offrire ai ragazzi presenti una panoramica delle condizioni socio-culturali, politiche ed economiche e di sviluppo di un periodo storico dell’Italia che ancora presenta molti punti oscuri.

Presente all’apertura dei lavori anche il Direttore Generale dell’Usr per la Lombardia, Delia Campanelli: “Gli anni di piombo, che oggi sono diventati patrimonio di una memoria collettiva, hanno segnato la storia di tutti noi che a quell’epoca eravamo la giovane generazione. Dobbiamo fare in modo che il tempo non cancelli quelle ferite e che, anzi, non restino soltanto occasioni per celebrazioni importanti e significative ma si diffonda sempre più il seme del confronto democratico. Una democrazia è forte soprattutto se c’è partecipazione, se c’è cittadinanza attiva e la scuola ha il doveroso compito di educare a questo”.