mondoscuola

La consulta studentesca vince il contest fotografico “Le regole del mio mondo giovane”

Roma – Si e’ aperto a Roma, in Largo Angelicum, presso l’aula Magna della Sacra Università Pontificia San Tommaso d’Aquino, il progetto “Cittadini, non abitanti” del Convitto Filangieri di Vibo Valentia in partenariato con l’Associazione “Democrazia nelle Regole” e le consulte studentesche di Vibo Valentia e Vicenza. La premiazione del contest fotografico che ha visto trionfare la fotografia di Mariagrazia Giampa’ seguita da quella degli studenti del Convitto Filangieri e, quindi, dell’IIS di Vicenza, ha concluso il Festival della Legalità patrocinato dal MIUR e dal Ministero dell’Interno con i quai Democrazia nelle Regole ha stretto dei protocolli d’intesa.

La ratio che ha guidato l’attività e’ la sensibilizzazione ai temi della Legalità e delle Regole condivise che possono avvicinare realtà geograficamente distanti, ma vicine per condivisione dei valori puntando sui seguenti ambiti d’interesse: famiglia, ricerca,sport, politica, sociale. Il concetto chiave che si è voluto trasmettere agli studenti e’ che seguendo le regole che derivano dalla nostra Costituzione si possono raggiungere risultati l’eccellenza e che essa e’ veramente tale se si tiene conto dei valori della solidarietà e della tolleranza.

A dialogare con gli studenti, autorevoli Personalita’ del mondo dello Sport, della Ricerca, dell’Impresa, nonché lo stesso Presidente di DnR, Giulio Bacosi, e, soprattutto, il Vice Presidente della Camera, Marina Sereniche ha premiato i vincitori. Sentito compiacimento è stato espresso dalla Responsabile delle Consulte della Calabria, Franca Falduto per il talento artistico dimostrato dalla Presidente della CPS di Vibo Valentia che ha ritratto due studentesse che, seppur di origine geografica diversa contemplano insieme il dipinto di Delacroix, La Libertà che guida il popolo. Altrettanto apprezzati gli studenti del Convitto Filangieri, seguiti nel loro lavoro dall’ educatore Pino Congestri’ con la supervisione del Rettore Alberto Capria, che hanno riprodotto loro stessi intenti nella lettura della Costituzione sotto la statua dello scultore Jerace che adorna la facciata della storica istituzione scolastica di Vibo Valentia.