giornalisti-in-erba

La storia dello zucchero

 

C’era una volta, in un regno lontano, un re che aveva tre figlie: Olivia, Camilla e Georgiana.

Un giorno il re volle sapere quanto affetto provassero per lui le sue figlie.

Quanto bene mi vuoi?” chiese ad  Olivia. “Papà, il mio bene è grande quanto tutto il nostro regno!” rispose lei. “Quanto bene mi vuoi?” chiese a Camilla. “Papà, il mio bene è grande quanto tutto il mondo!” rispose lei. “Quanto bene mi vuoi?” chiese a Georgiana. “Papà, il mio bene è importante quanto lo zucchero!” rispose lei. “Che cosa?” urlò il re, “allora tu non mi vuoi bene! Lo zucchero non serve a niente!”.

Georgiana venne cacciata dal castello ed iniziò a vagare per il mondo,  attraversando città, paesi, boschi, deserti, pianure, colline, montagne, mari … Finché, un giorno, trovò lavoro come cameriera in un grazioso castello.

Georgiana era molto brava nel suo lavoro  e ben presto divenne la cameriera del re, della regina e del principe Guglielmo.

I due giovani si innamorarono  ed il principe chiese ai suoi genitori il permesso di sposare  Georgiana. “Noi le vogliamo molto bene, ma non è una principessa: non puoi sposarla!” disse il re. Georgiana allora svelò il suo segreto: “SONO UNA PRINCIPESSA!” e raccontò la sua storia.

Il re e la regina acconsentirono così alle nozze e vollero aiutarla a fare pace con suo padre.

Alla festa che venne organizzata per il fidanzamento, Georgiana invitò anche la sua famiglia. Furono serviti tutti dolci preparati senza lo zucchero … “Cosa sono queste schifezze!” si lamentò il papà di Georgiana. “Sono tutti senza zucchero,  papà … per farti capire quanto è importante!”.  Il re ammise di aver commesso un grande sbaglio e chiese perdono a sua figlia.

La festa continuò, ma ora i dolci erano tutti preparati con tanto zucchero!

ELEONORA RIZZO PRIMA A
IC SINOPOLI FERRINI ROMA