“La vita è bella”. Perchè?

1. Innanzi tutto la vita è bella perchè almeno da me non c’è la guerra!
Ho una casa e una famiglia molto amorevole, una scuola con una maestra simpatica, degli amici eccezionali.
Però la mia più grande amica, quella che mi sostiene sempre è Francesca Loffreda.
Vivo in una città bellissima: Roma
Massimo, 3B, plesso “E. Loi” , I.C.Via Bravetta Roma


2. Il film secondo me è stato bellissimo.
C’erano delle parti divertenti, emozionanti e tristi.
Alcune parti divertenti sono state quando Guido, il protagonista, va a lavorare al ristorante con lo zio e combina tantissimi guai,.
Per esempio quando il tetto della macchina si è rotto, pioveva e si sono bagnati tutti;
quando Guido è andato a scuola a fare l’ispettore e quando faceva la traduzione di quello che diceva un soldato tedesco. Guido, in quel caso diceva un sacco di stupidaggini.
Le parti emozionanti sono state
Quando Guido dice a Eleonora che l’amava e quando si sposano e quando fanno un figlio che chiamano Giosuè.
Le parti tristi, per me, sono state quando dipingono il cavallo e ci scrivono delle cose brutte; quando sono entrati a casa senza permesso e gli hanno portati al campo di concentramento; quando gli hanno fatto fare le doccie ma non erano doccie normali perchè, quando aprivano il rubinetto usciva un gas tossico e morivano; il punto più triste è stato quando ammazzarono guido secondo me questo film è stato fantastico, e consiglierei di andarlo a vedere.
Antonio, 3B, plesso “E. Loi” , I.C.Via Bravetta Roma


3. La vita è bella perchè ha delle persone che puoi amare, puoi avere amicici, e fare tutto quello che puoi sognare.
Un giorno ho visto un film che s’intitolava: La vita è bella.
Mi è piaciuta la parte dove Guido ha imitato un generale tedesco.
Invece la parte che non mi è piaciuta è stata quando un soldato ha ucciso Guido, il papà di Gosuè e vi consiglio di vederlo.
Giulio, 3B, plesso “E. Loi” , I.C.Via Bravetta Roma


4. La vita è bella senza la guerra, la vita è bella con la Pace.
La mia vita è bella, ma quella del padre di Giosuè, il protagonista del film “La vita è bella” non tanto è morto in guerra.
Il film “La vita è bella” non l’ho potuto vedere perchè avevo il mal di pancia.
La mia vita è bella, vedo a scuola, ho una casa, ho da mangiare e ho tuttto quel che mi serve.
Maria Chiara, 3B, plesso “E. Loi” , I.C.Via Bravetta Roma


5. La vita è bella perchè per adesso non c’è la guerra, poi perchè Dio ci ha fatto vivere.
La vita è bella perchè faccio amicizia con tutti, perchè ho i genitori e una sorella, i miei genitori hanno soldi per prendere cosa procurarsi acqua, cibo, e per andare a scuola a imparare tante cose belle.
Questo film è tanto bello perchè parla di come era la vita prima con la guerra.
Questo film parla di un signore ebreo che spontaneamente vide una signora che gli piaceva però aveva un altro fidanzato.
Il signore chiamato Guido, era appassionato di cucina e allora andò dallo zio che lavorava in cucina e gli chiese se poteva lavorare la.
Un giorno Guido si fidanzò con la signora lasciandosi con l’ex, alla fine fecero un figlio.
Un brutto giorno i tedeschi presero gli ebrei e li portarono nei campi di concentramento.
Il padre al figlio disse che era tutto un gioco e chi arrivava a 1000 si vinceva il carro armato e disse di non parlare.
Un pò per volta tutti andarono al forno crematorio ma prima i vecchi.
Il papà di Giosuè morì con uno sparo dal militare.
I tedeschi scapparono perchè sapevano che stavano arrivando gli americani che erano i vincitori della guerra.
Gli americani arrivarono con un carrarmato e Giosuè disse: ho vinto il carrarmato vero!
E la storia finisce qui.
La parte che mi è piaciuta di più èstato tutto il film, tranne l’inizio.
Questo film è il più bello tra tutti quelli che ho visto.
Leonardo, 3B, plesso “E. Loi” , I.C.Via Bravetta Roma