mondoscuola

L’alternanza scuola-lavoro in Hera parte da Forlì

FORLI’ – Faranno il loro percorso di alternanza scuola-lavoro in Hera, affiancati dal personale dell’azienda, e svolgeranno attivita’ concrete inerenti i processi di lavoro di tecnico di laboratorio.

Da giugno di giugno saranno addetti all’amministrazione del personale, alle attivita’ tecniche impianti gas, tecnici preventivisti e addetti di attivita’ tecniche presidio operativo sistemi acqua.

Sono circa 100 gli studenti dei territori serviti dalla multiutility, che potranno sfruttare l’opportunita’, a partire da quelli dell’Itts Marconi di Forli’ che sono i primi a partire, oggi.

I percorsi nel territorio di Forli’-Cesena sono otto e avranno una durata da 80 a 200 ore ciascuno. Anche per l’anno scolastico in corso, infatti, Hera apre le porte a circa 100 studenti delle scuole secondarie di secondo grado dell’Emilia-Romagna, del Friuli Venezia Giulia, del Veneto e delle Marche.

Dei 100 percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti per il 2017-2018, otto ricadranno sul territorio di Forli’-Cesena, dove gli istituti superiori interessati sono due: l’Itc Carlo Matteucci con due percorsi e l’Itts Guglielmo Marconi con sei percorsi, che vanno ad aggiungersi ai nove dell’anno scorso.

L’esperienza di quest’ultimo istituto con Hera e’ portata il 21 marzo scorso a Milano come uno dei 25 casi di successo a livello nazionale inseriti nella ricerca ‘We4Youth: come accelerare le partnership scuola-impresa’. I percorsi seguono una metodologia basata sull’integrazione tra le competenze lavorative e quelle dei piani didattici. Tecnici e manager Hera fanno da tutor, delineando insieme agli insegnanti itinerari specifici che consentano agli studenti di rafforzare e integrare le competenze gia’ apprese a scuola attraverso esperienze professionali in azienda.

Tutte le attivita’ vengono monitorate e sono previsti momenti di valutazione per la crescita dei ragazzi. Al termine, Hera rilascera’ le attestazioni delle competenze tecnico-professionali acquisite, in linea con gli standard europei. L’iniziativa integra i percorsi didattici curricolari ed extracurricolari del progetto “Hera ti insegna un mestiere… a scuola”, che l’azienda mette in campo da anni e che prevede sessioni didattiche con il supporto di personale tecnico-professionale Hera, sia in aula che negli impianti del gruppo.

Inoltre, si colloca in linea con i continui investimenti della multiutility sul cosiddetto “capitale umano”, cioe’ le persone e le loro capacita’. “Con l’avvio di queste nuove esperienze formative si completano i percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti da Hera per il triennio”, spiega Tomaso Tommasi di Vignano, presidente esecutivo di Hera. Si tratta di un’esperienza “molto importante, non soltanto per le scuole e i ragazzi ma anche per la nostra stessa azienda, che impara a confrontarsi con gli adulti di domani”. Il senso del progetto “e’ proprio questo: non smettere mai di imparare, investendo sulle competenze acquisite a scuola e nel mondo del lavoro e ritornando sui banchi forti di esperienze nuove, che forniscono ai ragazzi un quadro piu’ completo del mondo che li attende”.