giornalisti-in-erba

Lettera a Liesel

Casoli, 9 febbraio 2016

Cara Liesel,
mi chiamo Nives e ho dodici anni. Ti scrivo dall’Italia.
Ho conosciuto la tua storia grazie al film “Storia di una ladra di libri” e ne sono rimasta davvero molto colpita.
Penso che deve essere stato devastante vedere andar via il tuo fratellino davanti ai tuoi occhi. Ancor di più dover abbandonare la tua famiglia, anche se per il tuo bene, per poi essere adottata da nuovi genitori.
Quando sei arrivata nella tua scuola non sapevi né leggere né scrivere, e i tuoi compagni ti prendevano in giro per questo. Però a te non importava e questo Rudy lo sapeva. Infatti ti è stato sempre accanto e ha mantenuto i tuoi più grandi segreti. Come quando, ad esempio, leggendo il tuo diario, ha scoperto la presenza di un ragazzo ebreo in casa tua.
Il bombardamento è stato davvero molto triste e mi ha fatto riflettere.
Tu per fortuna sei riuscita a salvarti perché eri in cantina a scrivere. Ma i tuoi amici e i tuoi genitori, purtroppo, non ce l’hanno fatta.
Mi dispiace molto perché non meritavi tutto questo.
Spero che il resto della tua vita sia stato felice e spensierato.
Un saluto.
Nives

LETTERA A LIESEL NIVES DE CINQUE

Nives De Cinque
Classe 2^C Scuola Sec. di I grado Casoli
Istituto Comprensivo “G. De Petra” – Casoli – (Ch)