giornalisti-in-erba

Quando lo sport… fa male

Lo sport, come tutti sappiamo, se praticato quotidianamente può portare a benefici sia dal punto di vista psicologico sia da quello fisico. Ma cosa succede quando viene praticato in misura eccessiva? Ovviamente, come qualunque altra cosa, lo sport, se svolto esageratamente, diventa nocivo per il nostro corpo, infatti molti problemi cardiovascolari o di postura, per assurdo, sono legati proprio all’eccesso di attività fisica!
Lo sport però non è solo nocivo a livello fisico! L’ attività fisica, infatti, diventa anche negativa per la mente quando si inizia ad abusarne, e a centralizzare tutto su essa. Non a caso possiamo citare le esperienze personali di svariati sportivi che ,a causa di pressioni psicologiche da parte di allenatori e superiori, hanno intrapreso la strada della droga e del doping. Questo è un noto e , sfortunatamente, non raro esempio di quando si esagera con lo sport e di come alcune volte anche la cosa più salutare possa diventare dannosa.
Questa notizia ha fatto molto scalpore nel mondo dello sport, e ha creato due “correnti” di idee e opinioni diverse al riguardo: da una parte i sedentari, che con un sorriso soddisfatto leggono la notizia felici di aver trovato un’altra scusa per non allenarsi, e dall’altra gli sportivi, i quali, invece, non credono alle loro orecchie.
Ma la situazione non è poi così disperata in fondo, diciamo che il motto da seguire continua ad essere questo: ”Fai sport, divertiti, ma non abusane, perché dove finisce il divertimento, inizia il fanatismo”.

Sofia Dezzi Bardeschi 1C
Liceo Classico “Galileo” di Firenze