giornalisti-in-erba

Longevità: la speranza di vita in Italia tra le più alte in Europa

 

Stando a quanto emerge dagli studi del Rapporto sul Benessere equo e sostenibile dell’ISTAT l’Italia figura al primo posto per la longevità maschile in Europa (con una media 80,3 anni) e al terzo per quella femminile (85,2 anni di media). E la notizia più bella è che questi risultati sono in aumento!
Infatti il tasso di mortalità infantile sta letteralmente precipitando, insieme ai decessi in incidenti tra mezzi di trasporto!
Inoltre sta diminuendo anche la mortalità per i vari tipi di tumore dal punto di vista statistico. Secondo il rapporto dell’Istat stanno migliorando in generale le condizioni di salute degli italiani rispetto a quelle registrate nel 2005 e si va riducendo il numero di fumatori e di alcolizzati. Invece sta peggiorando lo stato psicologico della popolazione, come pure cresce la mortalità dovuta a demenze senili e malattie al sistema nervoso degli anziani. Un’altra cattiva notizia è che sono ancora più diffusi rispetto al recente passato gli stili di vita sedentari, che riguardano ben cinque persone su dieci.
Secondo me, non si tratta di dati davvero eclatanti: basti pensare che ad Okinawa, in Giappone, le persone riescono a raggiungere con frequenza la veneranda età di 110 anni! Quindi, in confronto a quelli di Okinawa, i nostri vecchietti sono quasi dei teenagers! Insomma, con un paragone azzardato potremmo dire che siamo un pesce giovane in un branco di delfini anziani…

Jacques Camajori
Classe 1A – Scuola Secondaria di 1° grado “Pieraccini” di Firenze