mondoscuola

Maratona di Roma: altro trionfo per Zanardi

ROMA – Nuovo record per Alex Zanardi, ex pilota di formula Uno, oggi campione di handbike, che ha partecipato alla maratona di Roma lo scorso 10 aprile. Zanardi si è così assicurato la sua importante partecipazione alle olimpiadi paralimpiche di quest’anno.

Il tracciato della maratona prevedeva 42,195 km, attraverso i quali si visitavano 500 siti di interesse archeologico e architettonico. La gara partiva e terminava ai Fori Imperiali. Una novità introdotta quest’anno è delle partenze a “scaglioni” o a “onde”, tre in totale, che ha facilitato sia il flusso dei vari atleti, sia la gestione dei rifornimenti lungo il percorso. Alle 8:35 sono partiti gli handbicker, alle 8:40 la prima batteria, alle 8:45 la seconda, alle 8:51 la terza e alle 9:10 la FunRun. Il numero degli atleti non era mai stato così alto: 16.764, provenienti da 115 nazioni. Il podio è stato completamente dominato dagli africani. Per quanto riguarda la categoria maschile, il vincitore è stato il keniano Amos Kipruto con il tempo di 2 ore 08 minuti e 12 secondi, I migliori degli italiani sono stati De Matteis e Gualdi che si sono posizionati uno all’undicesimo l’altro al dodicesimo posto. Per le donne invece è arrivata al primo posto l’etiope Rahma Tusa con il tempo di 2 ore 28 minuti e 49 secondi. L’italiana Giovanna Epis è arrivata fuori dal podio per pochissimo, conquistandosi il quarto posto con il tempo di 2 ore 38 minuti e 20 secondi, altra italiana Anna Alberti è arrivata al sesto posto.

A concludere la gara è stato Elio Lomuscio, 71 anni, di Barletta, con il tempo di 7 ore 30 minuti e 45 secondi: Lomuscio fa parte dei cosiddetti “senatori”, ossia coloro che hanno corso tutte le edizioni di questa maratona.

Il più bel traguardo raggiunto è stato quello ottenuto da Alex Zanardi ex pilota di formula uno che, dopo un tragico incidente del 2001 e la lunga riabilitazione si è lanciato sull’handbike, portando risultati incredibili. Ebbene anche questa volta ha portato una vittoria importante, ha concluso, la maratona di Roma in un’ora 9 minuti e 15 secondi, battendo così il suo precedente record del 2012. È il quinto successo a Roma per l’handbiker.

In concomitanza con la gara competitiva ha preso piede l’iniziativa della stracittadina Roma FunRun, ovviamente non competitiva, lunga 4 km. Iniziata anche questa ai Fori Imperiali, ma terminata al Circo Massimo. La maratona è stata apprezzata dalla maggior parte delle persone anche per il tempo che ha reso possibile questa esperienza degna di essere vissuta.

di Flaminia Celentani Ungaro – Liceo Dante Alighieri di Roma