usr-lombardia

Nessuno escluso

Nessuno studente deve mai sentirsi escluso dalla scuola, neppure quando è impossibilitato a frequentarla: questo il messaggio alla base del Seminario di formazione per Dirigenti e Docenti delle Scuole in ospedale della Lombardia che si svolgerà a Milano il prossimo 20 marzo, presso l’IIS Cremona. Il servizio di Scuola in ospedale assicura agli alunni ricoverati e a quelli impossibilitati alla frequenza per una malattia la possibilità di continuare il proprio percorso formativo attraverso azioni individualizzate, contribuendo, con ciò, a tutelare e a coniugare due diritti costituzionalmente garantiti: quello alla salute e quello all’istruzione.

La scuola in ospedale è diffusa oggi in tutti gli ordini e gradi di scuola, nei principali ospedali del territorio: i docenti operano al letto dei pazienti ricoverati o in vere e proprie aule e hanno il compito di accompagnare il percorso formativo dei ragazzi e di facilitare il reinserimento nella scuola di appartenenza, al termine del ricovero ospedaliero. Nei casi in cui sia necessario, lo studente può perfino sostenere in ospedale anche gli Esami di stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione.

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, in collaborazione con Regione Lombardia e con il supporto del CREMIT (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia) dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, da anni collabora con Dirigenti scolastici e Docenti della scuola in ospedale: valorizza e diffonde le migliori esperienze realizzate, integra i modelli positivi di intervento, realizza una più efficiente distribuzione delle risorse nei vari territori e risponde al meglio ai bisogni rilevati. Il seminario del 20 sarà occasione di incontro e di scambio tra gli operatori nel settore, di documentazione degli esiti di tale percorso nonché di definizione delle linee di sviluppo.