giornalisti-in-erba

#Noisiamociòchemangiamo

Secondo alcuni sondaggi siamo quello che mangiamo; poiché è quello che mangiamo a determinare le funzioni del nostro organismo. Dobbiamo cercare, quindi, di seguire le corrette pratiche alimentari (mangiare in modo sano, vario e ben distribuito durante la giornata) per evitare di diventare anoressici, bulimici o obesi. L’anoressia è determinata da molti fattori:
1) Esempi sbagliati di ragazze perfette (es. modelle)
2) La separazione dei genitori
3) Una bocciatura a scuola
4) Un fallimento amoroso ecc, ecc…
La causa più importante, però, è spesso che gli anoressici subiscono delusioni dalla vita, e quindi credono che il cibo sia l’unica cosa che sono in grado di controllare e cominciano ad escludersi sia in ambito sociale, che lavorativo. Nella fase terminale gli anoressici sono costretti ad alimentarsi in ospedale in modo artificiale.
La bulimia è una malattia che si manifesta quando una persona mangia troppo e poi per sensi di colpa o per non ingrassare rigurgita quello che ha mangiato. La bulimia ha le stesse cause dell’anoressia che si manifesta con l’ostinato rifiuto di cibarsi.
L’ obesità è una malattia molto frequente sia nei bambini che negli adulti, ma a soffrirne di più sono gli adolescenti; infatti il 20% degli adolescenti è obeso. Le cause dell’obesità sono molteplici, ma in particolare ad essere sotto accusa è lo stile di vita contemporaneo, molto sedentario e poco “naturale”. L’ obesità, inoltre, non si manifesta solo esteriormente, ma è causa di molte malattie, tra cui infarto, diabete e ipertensione.

M. Claudia Montanaro, Mariagrazia Pastore & Donato Scianatico 2L
Scuola Secondaria Statale di Primo Grado “Dante Alighieri”
Casamassima (BA)