giornalisti-in-erba

Notti di lampo

Nella radura si nasconde il bellico campo:

notti e ancora notti, notti di lampo!

Il terrore, un amaro sapore:

scompaiono anche le briciole dell’amore!

Girovagano come ombre e si rincorrono

giovani, anziani e persino bambini!

Svanirà tutta la dignità e l’onore

guadagnati con secoli di sudore!

E voi che sparate, credendo di fare giustizia,

non vi accorgete che state eliminando i vostri stessi fratelli!

Basta, basta massacrare esseri innocenti,

trattare tutti come bestie da macello!

Fuoco!  Boati!  Rintroni!

Mi metto le mani alle orecchie:

non voglio ascoltar più questi laceranti rumori,

che mi spaccano il cuore!

Ora sembra sia tornata la pace,

ma è un’ombra, un’illusione per chi ne è incapace!

Bramo  che finisca tutto questo,

per trascorrere i miei giorni in qualche angolo solitario, salubre e modesto!

 

Matteo Tomasi I A Liceo Scientifico – Ist. Superiore – “G. Carducci” Comiso (RG)