mondoscuola

Palumbo (Miur): ‘Studenti preoccupati del loro futuro, per questo mettono in discussione le scelte scolastiche fatte’

Roma – Gli studenti di oggi “sono preoccupati del loro futuro, quindi mettono in discussione le scelte scolastiche effettuate”. A parlare e’ Carmela Palumbo, direttore generale al ministero dell’Istruzione della Direzione per gli ordinamenti scolastici e l’autonomia scolastica, a margine della presentazione dell’indagine di Almadiploma. Tra i dati emersi, spicca infatti quello che vede il 47% dei diplomati pentito della scelta fatta a 14 anni: “Rifarebbero la scelta? Questo e’ frutto di un orientamento che non ha avuto tutti gli elementi di consapevolezza, di conoscenza approfondita dei percorsi di studio della scuola superiore”, ha detto, e questo, “nel momento delicatissimo in cui scelta viene fatta, cioe’ la fine della scuola media. E’ un problema di educazione alle scelte. Che viene presa in carico dal primo e dal secondo ciclo della scuola ma che deve coinvolgere anche le famiglie”. A proposito dell’indagine, “mi ha colpito un dato positivo, il loro giudizio, positivo, su stage e alternanza scuola-lavoro compiuto. Sono giudizi di qualita’. Come pure il maggiore interesse verso le esperienze all’estero, brevi o lunghe che siano. E anche un incremento delle certificazioni linguistiche”. Dall’indagine emergono “non ragazzi ‘piatti’, amorfi. Semmai preoccupati del loro futuro e che, quindi, mettono in discussione le scelte scolastiche effettuate”.