mondoscuola

Giorno del ricordo, premiate a Montecitorio scuole vincitrici del concorso ’10 Febbraio’

Roma – Sei scuole premiate a Montecitorio in occasione della Giornata del ricordo delle foibe. Le targhe conferite dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, e dal sottosegretario del ministero dell’Istruzione, dell’universita’ e della Ricera, Gabriele Toccafondi, vanno a sei scuole vincitrici del concorso ’10 Febbraio’. Primo premio alla Scuola Secondaria di I grado ‘G.I. Ascoli’ di Gorizia, grazie a ‘Fuga di mezzanotte, storia di Evelina’, e all’Istituto Statale Istruzione Superiore ‘Bernocchi’ e all’Istituto Superiore ‘Carlo Dell’Acqua’ di Legnano (Milano) con ‘Il confine mutilato’. Secondo premio per la Scuola Primaria ‘L. Gabelli’ di Porcia (Pordenone) con ‘Sconfinando’ e per il Liceo Scientifico Statale ‘G.Galilei’ di Catania con ‘La macchina del tempo’. Menzione speciale per la Scuola Secondaria di I grado ‘G.Pascoli’ di Polcenigo (Pordenone) con ‘Sapete che…e perche’ stiamo arrivando?’ e per l’Istituto Statale Istruzione Superiore ‘Da Vinci Carli de Sandrinelli’ di Trieste con ‘Il confine orientale’.

“Ricordare e fare memoria del dramma dei nostri connazionali perseguitati e’ fondamentale per comprendere oggi che odio, disprezzo hanno portato e portano soltanto il male, esodi, dolore e disperazione. Occorre fare veramente memoria di cio’ che e’ accaduto affinche’ non accada piu'” – ha dichiarato il sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi. Il Miur “da sempre fa questo, con la Giornata del Ricordo e con concorsi premia gli istituti di tutta Italia e i tanti ragazzi che durante l’anno riflettono, si informano, ascoltano i racconti, vedono film e documentari per poi presentare i loro lavori”, dice il sottosegretario. La scuola “aiuta a fare memoria, a ricordare attivamente attraverso un percorso di conoscenza, questo e’ stato possibile grazie al concorso al quale tutte le scuole sono state invitate a partecipare con momenti di approfondimento e riflessione. In occasione della Giornata del Ricordo premiamo le scuole vincitrici del bando di concorso ’10 Febbraio'”, termina Toccafondi.