mondoscuola

Preside istituto Regina Elena di Roma: “Con pedonalizzazione piazza aperta a cittadinanza”

ROMA – “Sono diversi anni che il progetto e’ in cantiere. Gia’ piu’ volte anni fa avevamo chiesto la pedonalizzazione dell’area che unisce le scuole Regina Elena e Buonarroti. La richiesta era stata accettata, ma un comitato cittadino ha fatto ricorso al Tar. Noi pero’ non ci siamo arresi perche’ volevamo dare uno spazio libero ai ragazzi, per vivere la scuola anche fuori dall’aula”. Queste le parole di Rossella Sonnino, dirigente scolastica delle scuole Regina Elena e Buonarroti, in merito al progetto che vorrebbe unire in un unico cortile pedonale i poli scolastici adiacenti.

“Abbiamo proposto cosi’ una progettazione partecipata che ha coinvolti i ragazzi, i professori dell’universita’ La Sapienza, gli architetti del I municipio e i docenti di tecnica dell’Istituto- prosegue la dirigente- Abbiamo costruito un progetto che unisce il polo scolastico Regina Elena e Buonarroti, ma anche i licei Tasso e Righi. Lo spazio diventerebbe una vera e propria piazza aperta anche alla cittadinanza, da poter sfruttare anche in orario extrascolastico come luogo di incontro e ritrovo”.

La scorsa settimana e’ stato fatto un passo in avanti che riapre la possibilita’ di procedere con l’iniziativa: nell’aula magna della scuola e’ stato infatti presentato, dal minisindaco Sabrina Alfonsi, l’accordo tra il Municipio e il master Pares di II livello di ‘progettazione architettonica per il recupero dell’ediliza storica e degli spazi pubblici’ della Sapienza.