mondoscuola

Aperti i lavori di “Campus Orienta!”a Reggio Calabria

Roma – La manifestazione nazionale organizzata da ClassEditori, ormai alla quinta edizione in Calabria, per la prima volta sceglie il capoluogo reggino, per un evento che pone al centro lo studente sia come futuro lavoratore, sia come cittadino.

Le tematiche

Si chiude la prima giornata organizzata da che ha visto solo nella giornata di oggi la partecipazione di più di 3000 studenti da ogni parte della Calabria e prevede di raggiungere le 5000 presenze con la giornata di domani. Grande soddisfazione tra gli organizzatori e le istituzioni locali che hanno potuto contare sulla collaborazione di enti quali la regione Calabria e in collaborazione con il coordinamento regionale delle Consulte provinciali degli studenti, Fondazione Consulenti per il Lavoro, l’università Mediterranea di Reggio Calabria, la “Sapienza” di Roma, l’Erasmus Student Network, ASPIC, università Telematica Pegaso. Si inizia subito con un primo dibattito tra gli studenti e le gli enti partner dove si sono messe in luce le tematiche sulle quali più si incentra la due giorni: orientamento universitario, opportunità lavorative e parità di genere. Su questa ultima tematica verrà fatto uno specifico incontro giovedì “da uomo a uomo”, ad animare i lavori saranno lo scrittore Alberto Micelotta e la responsabile regionale delle consulte studentesche Franca Falduto.“E’ intollerabile”, sottolineano gli organizzatori, “che oggi in Italia essere una ragazza significhi partire da una posizione di svantaggio”.

 

salone studente reggio calabria (1) salone studente reggio calabria (2)
<
>

Il Salone

Nella splendida cornice del palazzo Corrado Alvaro, sede della città metropolitana i ragazzi conoscono delle 35 offerte formative di università italiane e straniere il cui obiettivo non è solo quello di aumentare le iscrizioni, visto l’allarmante calo degli ultimi anni, ma anche e soprattutto guidare i ragazzi in una scelta consapevole delle facoltà, giudicato requisito indispensabile per una buona riuscita del percorso di studi.

In quest’ottica, grande attenzione è data alla tematica alternanza scuola-lavoro e alle suo apporto in termine di job-placement; il workshop lavorando s’impara è incentrato proprio sulla tematica ed è alla presenza di rappresentati di Confidustria giovani, Confesercenti, Usr, e Camera di commercio di Reggio Calabria.

Attenzione alla città

Esprime soddisfazione anche il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, “questi sono eventi che in qualche modo posso contribuire all’immagine della città”. Questo è il pensiero del primo cittadino reggino che sottolinea anche la necessità di dare non solo orientamento e formazione ai ragazzi e che l’alternanza scuola-lavoro non deve mai tramutarsi in elusione della normativa sul lavoro.

Sulla situazione regionale che vede la Calabria come fanalino di coda il sindaco sostiene che ogni ente deve fare la propria parte ma per creare le condizioni affinché le aziende possano investire su di loro in modo tale che partire sia una scelta e non un obbligo, si sente il bisogno di un intervento soprattutto nazionale.

Parità di genere

La due giorni si concluderà con workshop presentato da Confindustria: “STEM e Pari Opportunità: donne e scienza si raccontano” Introduce Lucia Nucera, Assessore Politiche sociali Comune di Reggio Calabria Intervento di Lara Botta, Vice Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confindustria.