mondoscuola

Il Salone dello Studente fa tappa in Calabria

Lamezia Terme – Oltre tremila studenti al giorno per un totale di 10mila ragazzi, 150 scuole e decine di docenti prenderanno parte alla tappa calabrese di Campus Orienta! Il Salone dello Studente, manifestazione organizzata da Class Editori che punta a fornire ai giovani un panorama chiaro delle migliori opportunita’ per costruire il loro futuro accademico e professionale. L’evento, patrocinato da Regione Calabria e provincia di Catanzaro, si e’ aperto questa mattina nella fondazione mediterranea Terina di Lamezia Terme con il convegno “Lavorando s’impara”, un approfondimento sull’avvio dei nuovi percorsi formativi offerti dall’Alternanza scuola lavoro e dalle successive prospettive di job placement.

I ragazzi si sono confrontati con personalita’ legate al mondo dell’impresa, con il presidente dei Giovani Industriali della Calabria, Mario Romano, delle istituzioni, grazie all’intervento del dirigente generale del dipartimento Turismo e Beni Culturali della Regione Calabria, Pasquale Anastasi, e della scuola, con il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Diego Bouche’, e delle consulte studentesche, il portavoce Giovanni Di Bartolo e la rappresentante regionale Franca Falduto. Spazio anche a tematiche sociali, a partire dal femminicidio, oggetto di uno specifico incontro, dal tema “Da Uomo a Uomo” curato da Alberto Micelotta. Laboratori e altri incontri si terranno a Lamezia Terme fino a giovedi’ 10 novembre, giornata di chiusura di Campus Orienta!.

Il Salone, giunto quest’anno alla sua ventiseiesima edizione, dedica 45 proposte professionali e formative e 20 tra convegni e incontri diretti con le piu’ importanti universita’ pubbliche e private, tradizionali e online, scuole di formazione, enti e istituzioni, oltre alle accademie del fashion e del design. Gli studenti possono infatti assistere alle presentazioni delle offerte formative dei piu’ importanti atenei italiani, informarsi sulle possibilita’ di studiare all’estero, partecipare a incontri dedicati alla conoscenza di arti e mestieri, tutti focalizzati sulle peculiarita’ che il territorio calabrese puo’ offrire in termini di occupazione.

Spazio anche alle prove simulate dei test d’ammissione alle facolta’ a numero chiuso oltre a incontri con esperti di orientamento e sedute di colloquio gratuito e personalizzato con un team di psicologi. La manifestazione e’ organizzata in collaborazione con la rappresentazione in Italia della Commissione Europea, l’Usr della Calabria, il coordinamento regionale delle consulte provinciali degli studenti, l’Erasmus Student Network, ACTL sportello stage, formazione Consulenti per il lavoro e universita’ Telematica Pegaso.

Franca Falduto, responsabile regionale del coordinamento delle consulte provinciali studentesche

Diego Bouche’, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale

Giovanni Di Bartolo, portavoce del consiglio nazionale dei presidenti delle consulte studentesche